Ultimo aggiornamento  23 gennaio 2021 19:35

Ayrton Senna, il mito in una serie Netflix.

Elisa Malomo ·

Netflix ha annunciato una mini serie di otto puntate sulla vita di Ayrton Senna da Silva, pilota scomparso 26 anni fa. La produzione, interamente brasiliana, è di Caio Gullane e vedrà per per la prima volta assoluta la partecipazione attiva della famiglia del tre volte campione di Formula 1.

“La nostra famiglia - ha commentato Viviane Senna, sorella del pilota - si impegna a rendere questo progetto qualcosa di totalmente unico e senza precedenti. E nessuno meglio di Netflix, che ha una portata globale, può essere partner migliore".

Uomo, pilota, mito

La narrazione toccherà i punti salienti del Senna uomo, pilota e mito. Dagli anni in cui si trasferisce in Inghilterra per correre nella F1600, passando per quelli alla guida di monoposto firmate Toleman, Lotus, McLaren e Williams, fino al tragico incidente a Imola nel 1994 durante il Gran Premio di San Marino. Ogni frame della vita di Beco o Becão, così era chiamato dagli amici più stretti, è un invito a conoscere il lato umano che si celava dietro la corazza del campione capace di rappresentare una nazione intera e conquistare il pubblico mondiale, il suo e quello delle generazioni successive. Fino all'eternità.

La miniserie verrà girata in location internazionali oltre a set molto vicini a Senna, come la casa in cui è cresciuto, a cui i suoi parenti hanno concesso accesso come mai accaduto prima. Sarà girata in lingua inglese e portoghese brasiliano, uscita prevista per il 2022.

Tag

Ayrton Senna  · Formula 1  · Netflix  · 

Ti potrebbe interessare

· di Carlo Cimini

La serie tv, in cima alla top 10 delle più viste in Italia e non solo, si ispira alle avventure del ladro gentiluomo di Maurice Leblanc. Anche le quattro ruote sono protagoniste

· di Linda Capecci

Nella miniserie statunitense di Netflix ambientata tra gli anni '50 e '60 ci sono diverse protagoniste d'epoca a quattro ruote che si fanno notare, americane e non

· di Redazione

Il 33enne pilota tedesco sostituisce Sergio Perez. Non ancora comunicata la durata del contratto, forse un triennale. “Orgoglioso di questo passaggio” commenta l’ex campione del...

· di Elisa Malomo

In "Suite 200", Giorgio Terruzzi delinea un ritratto intimo dell'uomo e del pilota alla vigilia del GP di San Marino in cui il brasiliano perderà la vita l'1 maggio del 1994

· di Giuseppe Cesaro

Un uomo delle stelle, un uomo del cielo, un uomo di una bontà assoluta. L'idea di uno che non poteva, anzi non sapeva sbagliare