Ultimo aggiornamento  24 gennaio 2022 17:12

Aston Martin DB5 Junior, piccoli 007 crescono (VIDEO).

Sergio Benvenuti ·

L'Aston Martin DB5 di James Bond, il famoso agente segreto 007, si trasforma in una baby car. La Casa britannica realizza la versione "Junior", dedicata ai più piccoli: in scala 2:3, la serie speciale (soli 1059 esemplari) è stata prodotta in collaborazione con l'azienda The Little Car Company ed è completamente elettrico

Per non perdere alcun dettaglio e garantire la massima accuratezza e autenticità, il modello originale è stato prima scansionato in 3D ed è ancora abbastanza grande da ospitare sia un adulto che un bambino. Peccato che ancora non sia sttato comunicato il prezzo.

30 chilometri di autonomia

Aston Martin DB5 "Junior" è alimentata da un propulsore elettrico che eroga 6,7 cavalli (5 chilowatt) di potenza, posizionato nella parte posteriore, mentre gli interni sono dotati di strumentazione Smiths. L'indicatore del carburante è stato trasformato in un misuratore della batteria e la temperatura dell'olio ora mostra quella del motore.

I cerchi sono da 10 pollici ogni ruota è dotata di quattro freni a disco ventilati indispensabili per la frenata rigenerativa. Il pacco batteria è rimovibile ed è riposto sotto il cofano: a seconda dello stile di guida, si possono percorrere circa 30 chilometri di autonomia, che possono essere raddoppiati aggiungendo un ulteriore accumulatore.

Per coloro che cercano più potenza, è disponibile anche un modello DB5 Vantage Junior da 13,4 cavalli, corpo in fibra di carbonio e un secondo pacco batteria da più di 60 chilometri di autonomia. Ogni nuovo proprietario della DB5 Junior sarà iscritto al prestigioso Aston Martin Owners Club. Una copia della piccola vettura in tiratura limitata è conservata presso il quartier generale di Gaydon e una presso la sede della Little Car Company.

Ti potrebbe interessare

· di Linda Capecci

L'officina Classic Motors Cars nello Shropshire, in Inghilterra, riporta alle origini il leggendario e unico esemplare: l'operazione durerà 18 mesi di lavoro

· di Paolo Odinzov

Prodotta per soli 3 anni dal 2011 al 2013 e in meno di 150 esemplari, la "piccola" realizzata dalla Casa inglese sulla base della Toyota IQ ha oggi quotazioni da record

· di Edoardo Nastri

Sam Holgate, designer del marchio inglese, racconta la genesi del primo suv della storia del costruttore. Un modello che potrebbe favorire la ripresa del brand