Ultimo aggiornamento  21 ottobre 2021 14:19

Rc auto: 2,6 milioni di auto e moto senza copertura.

Marina Fanara ·

Ci sono ancora troppi veicoli in Italia che circolano senza assicurazione: 2,6 milioni, tra auto e moto, il 5,9% dell'intero parco composto da quattro e due ruote (45,1 milioni in tutto). È quanto emerge dall'ultimo rapporto Ania, l'associazione delle imprese assicurative, riferito al 2019 ed elaborato su dati della Motorizzazione civile e del Pra (Pubblico registro automobilistico).

Un fenomeno preoccupante, considerando che chi subisce i danni di un sinistro causato da un veicolo senza Rc auto rischia enormi problemi per ottenere il risarcimento. Si tratta, comunque, di un numero in diminuzione rispetto agli anni precedenti: nel 2018 auto e moto senza Rc auto erano 2,7 milioni mentre, nel 2017 e 2016, ammontavano rispettivamente a 2,8 milioni e 2,9 milioni

Nord più virtuoso

Anche in questo caso, così  come negli anni precedenti, sottolinea il rapporto, ci sono differenze tra le varie zone d'Italia: il maggior numero di veicoli senza copertura circola al sud (9,4% sul totale), a seguire il centro (6%) e il nord (3,8%).

Nel settentrione, in particolare, la percentuale è inferiore alla media nazionale (che ricordiamo si attesta sul 5,9%), con la sola eccezione di Milano dove il dato è pari al 6,2%. Nelle regioni del centro, invece, si distinguono in negativo il Lazio e Roma dove circolano rispettivamente l'8,5% e il 9,4% di auto e moto sprovviste di responsabilità civile, percentuali di gran lunga superiori rispetto alla media registrata nel centro Italia (6%).

Campania e Napoli le peggiori

Al sud, invece, la regione meno virtuosa in assoluto è la Campania (il 12,4% dei veicoli non è assicurato) con Napoli in pole position (16,1%). Più virtuose e vicine alla media nazionale, invece, Molise (6%), Basilicata (6,3%) e Sardegna (6,5%).
  
Numeri a parte, "stimare l'entità dell'evasione assicurativa", sottolinea l'Ania, "non è compito facile dal momento che per far emergere la dimensione reale del fenomeno occorrerebbe, da un lato, un controllo serrato e continuo da parte delle forze dell’ordine (pressoché irrealizzabile) e, dall'altro, un archivio informatico centralizzato che raccolga tutte le sanzioni per guida senza assicurazione effettuate dalla Polizia stradale, dalla Polizia municipale e dai Carabinieri (al momento non esistente)".

Tag

Rc auto  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

L'associazione delle Compagnie assicurative garantisce il proprio impegno per restituire agli automobilisti i benefici derivanti dalla riduzione della circolazione per la pandemia