Ultimo aggiornamento  27 ottobre 2020 14:35

Toscana, 1,5 milioni per i piccoli Comuni.

Marina Fanara ·

Ammontano a 1,5 milioni di euro le risorse stanziate dalla Regione Toscana per la costruzione di una rete di ciclabili e infrastrutture per la mobilità sostenibile nei piccoli Comuni (sotto ai 50mila abitanti). Il bando è stato pubblicato lo scorso 19 agosto ed è finalizzato alla realizzazione, in tempi ridotti, di interventi urgenti per favorire gli spostamenti a basso impatto ambientale nella realtà urbane di piccole dimensioni.

Risorse ai Comuni esclusi

"Questo investimento da 1,5 milioni di euro", sottolinea Vincenzo Ceccarelli, assessore alla Mobilità della Toscana, "si inserisce in un lavoro che va avanti da cinque anni. La nostra è una delle regioni italiane che ha investito di più nella mobilità ciclabile con la realizzazione di un sistema di ciclovie regionali che è ormai entrato nell'uso comune di tanti cittadini".

"L'obiettivo dell'Amministrazione", aggiunge l'assessore, "è sostenere interventi urgenti di mobilità ciclabile nei Comuni più piccoli esclusi dal bando nazionale del ministero Infrastrutture e trasporti che a sua volta ha destinato 137 milioni di euro a questo capitolo ma solo per le Città metropolitane e le realtà urbane più grandi. Proprio per superare questo gap, la Regione deciso di intervenire con risorse proprie".

I progetti ammessi riguardano piste ciclabili su corsia riservata, percorsi misti pedonali e ciclabili, ciclostazioni e parcheggi attrezzati per biciclette, corsie preferenziali per bus e taxi, zone 30 e iniziative per favorire la circolazione in sede promiscua di autoveicoli, biciclette e microveicoli elettrici con la garanzia dei massimi standard di sicurezza. Il contributo regionale verrà suddiviso in base al numero dei residenti nei singoli Comuni e varierà dai 30mila ai 50mila euro.

Tag

Ti potrebbe interessare