Ultimo aggiornamento  08 agosto 2020 20:47

Renault perde 7,29 miliardi nei primi sei mesi 2020.

Redazione ·

Il gruppo Renault ha perso nel primo semestre del 2020 ben 7,29 miliardi di euro, una cifra record. A causa del coronavirus che ha tenuto chiuso fabbriche e concessionarie per un lungo periodo nel mondo, le vendite sono diminuite di oltre un terzo, mentre hanno pesato più del solito i mancati contributi finanziari di Nissan di cui Renault detiene il 43 per cento, anch'essa nei guai.

"Anche se la situazione è senza precedenti, non è quella finale", ha detto in un comunicato Luca de Meo, il ceo del gruppo francese arrivato al volante l'1 luglio scorso, "ho completa fiducia sulla capacità del gruppo per una ripresa".

Il piano di tagli

Nel maggio scorso, Renault ha varato un piano pesante di tagli: 14.600 posti di lavoro in meno nel mondo e una riduzione della produzione di un quinto per arrivare entro due anni a un risparmio di 2 miliardi di euro, di cui già 600 milioni nell'anno in corso. In giugno dal governo francese, che è azionista, Renault ha ottenuto un prestito agevolato di 5 miliardi. Tocca ora a de Meo riportare la barra a dritta, dal piano prodotti alla finanza a una nuova relazione con Nissan dopo le forti turbolenze seguite all'arresto e all'uscita di scena del presidente dell'Alliance franco-giapponese Carlos Ghosn.

Tag

Ti potrebbe interessare

· di Luca Gaietta

Nonostante le forti perdite di Renault nel primo semestre e i conti in rosso di Nissan e Mitsubishi, il ceo della casa francese punta a una ripresa contando sulle sinergie con i...

· di Redazione

Nonostante la crisi post pandemia, il gruppo francese festeggia il traguardo a zero emissioni. In evidenza la Renault Zoe: l'auto a batteria più venduta. Italia compresa

· di Umberto Zapelloni

Il primo atto del nuovo ceo del gruppo francese è l'ingaggio del pilota spagnolo per la prossima stagione di Formula 1. Un segnale all'intero Circus