Ultimo aggiornamento  23 giugno 2021 10:59

Mercedes Classe S, un passo verso il futuro.

Luca Gaietta ·

"È il nostro prossimo passo verso il futuro”, così il ceo di Daimler Ola Källenius descrive la nuova Mercedes Classe S: settima generazione della vettura che da sempre rappresenta più di tutte lo spirito lussuoso e avanguardista della Casa di Stoccarda, attesa sulle strade il prossimo autunno.

“La nuova Classe S incarna i nostri due obiettivi più strategici, ovvero elettrificazione e digitalizzazione. La tecnologia mild hybrid a 48 volt sarà standard su tutte le motorizzazioni della gamma e la versione ibrida plug-in stabilirà un punto di riferimento nel segmento per prestazioni consumi ed emissioni”, dice Källenius, ribadendo anche come sulla vettura l’evoluzione del sistema d’infotainment Mbux e la parte elettronica permetteranno funzioni mai viste prima d’ora.

La digitalizzazione come una grande opportunità

“Vediamo la digitalizzazione come una grande opportunità, insieme a Nvidia, una delle aziende tecnologiche leader a livello mondiale, intendiamo sviluppare una delle architetture informatiche più intelligenti di sempre. In futuro una Mercedes usata sarà più intelligente di una macchina nuova, perché riuscirà ad apprendere e adattarsi costantemente alle esigenze del cliente. Con il l’Mbux abbiamo rivoluzionato il cockpit dell'auto usando l’intelligenza artificiale. Ora stiamo rivoluzionando l'attuale l’Mbux in termini di prestazioni, capacità di apprendimento, design personalizzazione”.

Riconosce chi sale a bordo

L’Mbux della nuova Classe S ha come cuore un grande touchscreen Oled con feedback tattile. Tra le diverse funzioni sarà in grado di identificare i diversi occupanti della vettura dalla loro voce e consentirà la massima interazione con i dispositivi di sicurezza. Un esempio di questo sarà la possibilità di sfruttare il riconoscimento dell'ambiente circostante per riprodurre davanti al guidatore che tipo di vicoli si avvicinano all’auto durante la marcia.

Realtà aumentata nel navigatore

La realtà aumentata permetterà poi alla ammiraglia Mercedes di avere il miglior copilota per fornire indicazioni di navigazione unendo un mondo virtuale con quello reale. Certo viste le premesse sarà davvero difficile viaggiare con la tedesca senza pensare di essere finiti in un’astronave arrivata chissà da dove. La stella sul cofano questa volta la dice lunga.

Tag

Classe S  · Mercedes  · Ola Källenius  · 

Ti potrebbe interessare

· di Luca Gaietta

La coupé tedesca, grazie anche a sportelli che si aprono verso l'alto, è considerata da molti una scultura su quattro ruote. Ed è tra le storiche più ambite dai collezionisti

· di Luca Gaietta

Sviluppata con l'Alleanza Renault-Nissan, la nuova vettura della Casa tedesca verrà realizzata sulla base della nuova generazione del van Citan. Superconnessa avrà un design...