Ultimo aggiornamento  05 agosto 2020 22:16

5 scooter per viaggiare.

Antonio Vitillo ·

Lo scooter è ormai entrato di diritto nella lista dei veicoli con i quali permettersi di affrontare un viaggio: nella declinazione "maxi" - soprattutto - hanno capacità simili alle moto di media cilindrata, sono abbastanza prodighi di autonomia, si possono caricare sia nei generosi vani sottosella sia nei bauletti posteriori e alcune aziende di accessori hanno in catalogo addirittura le borse morbide laterali. Dotati dei dispositivi elettronici di assistenza alla guida, sono diventati anche più sicuri e stabili dinamicamente. Uno scooter presenta poi il grande vantaggio di essere più comodo e protettivo alle intemperie di una qualsiasi motocicletta. Abbiamo selezionati cinque modelli adatti alle gite fuori porta così come all'uso di tutti i giorni.

Piaggio MP3 Sport 500 HPE ABS ASR, tre ruote

Un MP3 ha il grande vantaggio di avere le due ruote frontali. Soluzione che è quanto di meglio possa esserci in quanto a sicurezza dinamica. L’eccezionale tenuta di strada riduce lo stress anche nei lunghi viaggi, soprattutto in caso di pioggia. Il motore è il monocilindrico di 493 centimetri cubici: 44,2 cavalli, potenza gestita, in caso di necessità, dal sistema elettronico di controllo di trazione ASR. L’Abs è a tre canali separati. Il serbatoio contiene 13,2 litri, ciascuno dei quali, come da consumi dichiarati, serve a coprire 25 chilometri. Il doppio ammortizzatore a gas offre buon sostegno all’eventuale carico di bagagli, il sottosella è il più grande della gamma MP3. C’è la retromarcia in aiuto alle manovre da fermo. Questa versione costa 10.820 Euro.

Honda X-ADV, scooter suv

Assimilabile a una moto “travel-enduro”, l’Honda X-Adv permette di sconfinare dalle strisce d’asfalto. Il primo scooter suv della storia ha sospensioni a lunga escursione e ruote a raggi con coperture leggermente tassellate, l’anteriore grande 17 pollici, cioè quanto quella di una motocicletta, la posteriore di 15.

Il motore bicilindrico di 745 centimetri cubici offre 55 cavalli di potenza. Il cambio automatico DCT è a doppia frizione, con sei rapporti utilizzabili anche in modalità manuale. Con un litro di carburante dichiara di coprire oltre 27 chilometri, il serbatoio contiene 13,1 litri. Fra i sistemi di assistenza alla guida, vi sono l’Abs e il controllo di trazione. Oltre ai paramani e al parabrezza regolabile, nella versione “Travel Edition” (12.940 Euro) si ha, di serie, un bauletto, i tubi di protezione laterali alla carena, i fendinebbia a Led e le manopole riscaldabili.

Suzuki Burgman 650 Executive, tutto comfort

Il Burgman pensa anche al comfort di pilota e passeggero. La sella è spaziosa e totalmente riscaldabile, al suo interno si possono riporre bagagli per un volume di ben 50 litri. Nel retro dello scudo frontale, altri tre piccoli vani tornano utili durante i lunghi viaggi.

Anche le manopole sono riscaldabili, il parabrezza è regolabile elettricamente. Il motore bicilindrico di 638 centimetri cubici eroga 54 cavalli di potenza. I consumi dichiarati sono di 4,8 litri di carburante ogni 100 chilometri percorsi, il serbatoio contiene 15 litri. Il cambio elettronico risponde a tre modalità di guida, due sono automatiche, una lo rende azionabile manualmente. Le ruote sono di diametro 15 e 14 pollici, rispettivamente all’anteriore e al posteriore. I freni hanno il dispositivo Abs. Costa 11.490 Euro.

BMW C 650 GT, nato per viaggiare

L’acronimo GT sul finire del nome ne dichiara l’attitudine al “gran turismo”. Come da tradizione della casa bavarese, mostra forme eleganti e proporzionate. La sella è spaziosa e comoda, sotto c’è spazio per due caschi o per un bagaglio di equivalente volume. Il motore bicilindrico in linea ha la capacità di 647 centimetri cubici, 60 sono i cavalli erogati, di 180 chilometri orari è la velocità massima dichiarata. Per compiere 100 chilometri servono 4,6 litri di carburante, il serbatoio ne contiene 15,5. Entrambe le ruote misurano diametro di 15 pollici. Ci sono i sistemi Abs e Asc, il controllo automatico di stabilità. I fari diurni si adattano automaticamente alle condizioni di luce ambientale che si incontrano. Fra i tanti optional, il “Side View Assist”, sistema che individua i veicoli in arrivo, quando situati in un angolo morto di visuale. I prezzi partono da 12.200 Euro.

Kymco AK 550 2020, anima italiana

Scooter coreano relativamente economico (9.990 Euro), il suo sviluppo è stato affidato ai tecnici italiani. Di foggia e temperamento sportivi, per affrontare i viaggi ha come unico limite una non generosa capacità di carico nel vano sottosella. Fra i pregi c’è il telaio perimetrale in alluminio, una struttura simile a quella di una moto. Il bicilindrico orizzontale da 550 centimetri cubici sviluppa 53,7 cavalli, la velocità massima è di 160 chilometri orari. Percorre 20 chilometri con un litro di benzina, il serbatoio ne contiene 14,5.

Sono due i “riding mode”, uno è per le condizioni di asfalto bagnato. L’impianto frenante Brembo adotta potenti pinze ad attacco radiale e dispositivo Abs. È di serie il sistema Noodoe Navigation, che permette di connettersi al proprio smartphone e di avere la navigazione “turn by turn” leggibile attraverso la strumentazione. Come prima dotazione ci sono anche la chiave “keyless”, le manopole riscaldabili e il sistema di monitoraggio della pressione pneumatici.

Tag

BMW  · Honda  · Kymco  · Piaggio  · Suzuki  · 

Ti potrebbe interessare

· di Antonio Vitillo

Comodi, capienti, protettivi e soprattutto più stabili e sicuri di quelli tradizionali. Sono cinque i modelli presenti sul mercato, ecco come sono fatti e i loro prezzi

· di Antonio Vitillo

La top ten delle “travel-enduro”, le due ruote preferite dai centauri italiani: perfette sia su strada che in off-road e adatte per viaggiare in questa torrida estate

· di Paolo Odinzov

Lo sconto all'acquisto con l'ecobonus governativo può arrivare fino a 3mila euro con rottamazione. A questo si aggiungono ulteriori aiuti locali. E il mercato vola