Ultimo aggiornamento  05 agosto 2020 21:53

Decreto Rilancio: gli incentivi sono legge.

Redazione ·

Il decreto Rilancio è legge. Il provvedimento governativo da 55 miliardi di euro complessivi - approvato la scorsa settimana dalla Camera dei Deputati - ha ricevuto oggi l’ok anche da parte del Senato, senza che ci fossero ritocchi al testo, e quindi è definitivo.

A Palazzo Madama il governo ha posto sulla approvazione del decreto la questione di fiducia, incassata con  159 si' e 121 voti contrari.

Incentivi nel dettaglio

Il decreto Rilancio prevede incentivi fino a 3.500 euro (1.500 dallo Stato, 2mila dal concessionario) per chi acquista un'Euro 6 (benzina e gasolio) con emissioni tra i 61 e 110 grammi di CO2 per chilometro e rottama una vettura vecchia di almeno 10 anni. L'incentivo si dimezza senza rottamazione. Il bonus vale fino al 31 dicembre 2020 per auto con prezzi fino a 40 mila euro. 

Per quanto riguarda le auto a più basso impatto ambientale, elettriche e ibride plug in l'incentivo – già introdotto nel 2019 – viene potenziato e arriva rispettivamente a 10 mila e 6.500 euro in caso di rottamazione di un mezzo da Euro 0 a Euro 4. Questi benefici sono cumulabili con quelli eventualmente attivi nella regione di appartenenza. In assenza di rottamazione i bonus scendono a 6.500 per un’elettrica e 3.500 per un’ibrida plug in.

Per moto e motorini elettrici o ibridi, l'ecobonus sale ora fino a 4 mila euro in caso di rottamazione di un mezzo vecchio mentre, senza rottamazione, si ferma a 3 mila. Complessivamente il governo ha stanziato – fino alla fine dell’anno – una cifra intorno ai 50 milioni di euro.

Tag

Auto elettriche  · Auto ibride  · Decreto Rilancio  · Incentivi  · Senato  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

Scattano gli sconti stabiliti dalla legge di conversione del decreto Rilancio: saranno validi fino al 31 dicembre prossimo e comprendono anche le Euro 6

· di Angelo Berchicci

Il successo in Borsa di Tesla spinge il mondo della finanza verso i piccoli costruttori di veicoli a batteria. Ne approfittano Rivian, Fisker e Karma, che ricevono importanti...

· di Edoardo Nastri

Il direttore del marchio annuncia un piano di "aiuti per una ripresa con la spina”, aggiuntivo rispetto a quelli statali (in via di approvazione) e regionali