Ultimo aggiornamento  13 agosto 2020 17:23

Hyliion, il camion elettrico che vola in Borsa.

Valerio Antonini ·

Un mezzo all’avanguardia, per cambiare le regole del trasporto pesante. E’ la scommessa della società texana Hyliion e del suo Hypertruck ERX (Electric Range Extender), un camion classe 8 (con un peso superiore alle 8 tonnellate) da 1.000 chilometri di autonomia con un motore elettrico la cui batteria è caricata da un generatore a bio metano.

Chi scommette di sicuro sul successo di Hyllion e del suo mezzo è la Borsa. Dal giorno dello sbarco a Wall Street, lo scorso 19 giugno, il valore delle azioni dell’azienda fondata nel 2015 è cresciuto di quasi il 50% portando la valutazione a oltre 2,2 miliardi di dollari.

Anche il competitor Nikola, dopo l’annuncio della quotazione a Wall Street nello stesso mese, è tra i titoli più caldi del mercato (+600% in pochi giorni).

Le prestazioni

L’Erx, secondo il costruttore, ha una accelerazione da 0 a 100 all’ora in 20 secondi anche a pieno carico ed è in grado di cedere energia in surplus alla rete a un prezzo di circa il 30% più basso di quello mediamente applicato negli Usa, garantendo quindi al proprietario un rientro delle spese di acquisto e gestione più veloce.

L'azzeramento delle emissioni di CO2 è ulteriormente agevolata da un algoritmo di apprendimento automatico che ottimizza l’efficienza energetica scegliendo quanta energia fornire in base al percorso memorizzato.

Sfida la concorrenza

L’Erx sarà in vendita negli Stati Uniti a partire dal 2021 e competerà sul mercato con il Tesla Semi (che eredita i 4 motori elettrici dalla Model 3), il camion elettrico di Rivian (del quale Amazon ha promesso di acquistare almeno 100mila unità) e i veicoli commerciali di Nikola elettrici e a idrogeno chiamati One, Two e Three (quest’ultimo sarà realizzato con Iveco per l’Europa).

Agility, una delle principali società di logistica al mondo con oltre 26mila dipendenti in 100 Paesi, ha già prenotato mille esemplari dell’Hyliion ERX.

Prossimo passo l’Europa

Negli Stati Uniti i veicoli commerciali a zero emissioni si stanno rapidamente diffondendo: la quota di mercato - che attualmente non supera l’1% - raggiungerà il 12% entro il 2030 (stando all’associazione di settore Usa). Questo perché l’80% dei trasporti via terra in America prevede spostamenti mediamente inferiori ai 300 chilometri, distanze facilmente coperte dai range di autonomia degli elettromotori.

Ma la proposta di Hyliian, dicono in Texas, potrebbe sbarcare dopo il 2022 anche in Europa. Qui, secondo l’Acea (l'associazione dei costruttori europei di automobili) i camion a zero emissioni si moltiplicheranno di almeno trenta volte nei prossimi 10 anni.

Tag

Biometano  · Erx  · Hyliion  · Mezzi pesanti  · Tesla Semi  · 

Ti potrebbe interessare

· di Carlo Cimini

Il colosso di Elon Musk bagna l'esordio nel settore dei veicoli commerciali con un mezzo completamente a batteria. Autonomia di 800 chilometri