Ultimo aggiornamento  05 agosto 2020 22:23

Fernando Alonso torna in F1. E con Renault.

Redazione ·

A partire dalla stagione 2021, Fernando Alonso tornerà a correre in Formula 1 e lo farà proprio con Renault, la scuderia che lo ha lanciato e con cui ha vinto due Mondiali nel 2005 e 2006. Il pilota asturiano, ex Ferrari, che affiancherà il francese Esteban Ocon come pilota titolare, ha detto: "È con immenso orgoglio, ma anche grande emozione che ritrovo questo team che mi ha dato un’opportunità all’inizio della mia carriera e che mi dà oggi la possibilità di tornare ai massimi livelli. Da parte mia, contribuirò con tutta la mia esperienza nelle gare, condividendola con tutti, ingegneri, meccanici, compagni di squadra. La squadra desidera tornare sul podio, ne ha i mezzi e anch’io".

"La sua presenza sarà fondamentale"

Cyril Abiteboul, direttore generale di Renault Sport Racing, ha commentato: "L’arrivo di Fernando rientra nel progetto del Gruppo Renault di proseguire il suo impegno in Formula 1 e la sua ascesa ai vertici della classifica. La sua presenza nel nostro team costituisce un incredibile vantaggio. La forza del legame tra lui, la scuderia e i fan è, in realtà, una scelta naturale. Indipendentemente dai successi del passato, è una scelta reciproca e audace nonché un progetto per disegnare il futuro. La sua esperienza e determinazione ci consentiranno di trarre il meglio da ognuno."

Dopo una carriera in F1 durata dal 2003 al 2018, Alonso si è misurato in altre competizioni: dalle Indycar, con la partecipazione alla 500 Miglia di Indianapolis, seguita dalla Dakar 2020 e, sopratttuto, la 24 Ore di Le Mans, da lui vinta con Toyota Gazoo Racing nel 2018 e 2019.

Tag

F1  · Fernando Alonso  · Renault  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Borgognone

Il pilota inglese sprona la Rossa a impegnarsi a sostegno della campagna Black Lives Matter. Leclerc e Vettel al suo fianco, nessuna parola dalla scuderia

· di Umberto Zapelloni

Il primo atto del nuovo ceo del gruppo francese è l'ingaggio del pilota spagnolo per la prossima stagione di Formula 1. Un segnale all'intero Circus