Ultimo aggiornamento  31 ottobre 2020 15:19

Bologna, bici e monopattini sotto sorveglianza.

Marina Fanara ·

È di nuovo boom per il bike sharing a Bologna dopo il "lockdown", ci dice l'assessore alla Mobilità Claudio Mazzanti: "Ormai abbiamo abbondantemente superato i mille noleggi giornalieri per le bici tradizionali più gli oltre 100 per le e-bike".

Nel frattempo Mobike, il colosso cinese che gestiva il bike sharing bolognese, è diventato Movi Mobike dopo che Idri Bk, l'azienda responsabile del servizio per l'italia ne ha acquisito le attività europee. La nuova società ha subito provveduto a rinnovare la flotta con bici di ultima generazione, ovvero 1.500 mezzi tradizionali più 300 a pedalata assistita, di cui un centinaio già in circolazione. La quota restante, ci dicono, arriverà a breve, si stanno completando le procedure di sdoganamento che hanno subito notevoli ritardi a causa dell'emergenza sanitaria. 

Bici e monopattini, occhio alle regole

"Ora abbiamo da risolvere due problemi", sottolinea Mazzanti, "uno riguarda i fenomeni di vandalismo che hanno raggiunto livelli insostenibili, l'altro è il mancato rispetto delle regole. Girare in bici o in monopattino nel traffico non dà il diritto di comportarsi a proprio piacimento. I cittadini questo lo devono capire: tutti sono tenuti a rispettare il Codice della strada, compresi i nuovi veicoli innovativi che trattandosi di mezzi omologati, sono soggetti alle regole".

Controlli e sanzioni per tutti

"Noi ci stiamo impegnando che rendere più facile e sicura la convivenza tra tutti gli utenti della strada: automobilisti, pedoni, ciclisti e conducenti di monopattini", ribadisce Mazzanti, "abbiamo già a disposizione 185 chilometri di piste e corsie dedicate e abbiamo anticipato a quest'anno le ciclabili contenute nel nostro biciplan per il 2021, che saranno di tipo emergenziale come previsto dal governo per la mobilità del dopo lockdown. Dopodiché, per chi contravviene le norme non ci saranno né alibi e tanto meno giustificazioni: fioccheranno verbali e sanzioni". Quanto ai controlli, il Comune sta già sfruttando tutti gli strumenti a sua disposizione, dalle telecamere ai semafori ai tutor, oltre a pattuglie dedicate a piedi e in bici. "D'ora in poi i controlli saranno ancora più severi", assicura Mazzanti.

Tag

Bici elettrica  · Bike Sharing  · Bologna  · coronavirus  · Monopattini  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

Il Comune lancia un'app per sapere se il bus in arrivo è affollato. Aumentano le corse: 300 in più nell'ora di punta. Controlli a tappeto sulle mascherine, ma le distanze non...

· di Marina Fanara

Microveicoli in uso agli agenti di Polizia locale per garantire il corretto uso di ciclabili, preferenziali, aree pedonali e il rispetto delle regole