Ultimo aggiornamento  06 dicembre 2020 00:10

Bmw M5, restyling da pista.

Valerio Antonini ·

Bmw continua gli aggiornamenti della sua gamma; dopo il lancio della rinnovata grande berlina Serie 5, ora è il turno della più sportiva M5, anche nella variante Competition.

Le modifiche alla carrozzeria hanno interessato soprattutto il frontale: griglia centrale esagonale ingrandita che si estende fino al paraurti rinforzato tra le due prese d'aria, nuova fanaleria a Led dalla forma più sottile. Anche i gruppi ottici posteriori sono stati modificati.

Sospensioni speciali 

La M5 equipaggia lo stesso motore bi-turbo benzina 8 cilindri 4.4 litri da 600 cavalli (625 per la Competition) della precedente versione, abbinato a una trasmissione automatica a 8 velocità.

Confermata anche la trazione integrale con uno speciale sistema elettronico in grado di ripartire una maggiore coppia al posteriore. La grande berlina monta ora gli stessi ammortizzatori adattivi della M8 Gran Coupé e nuove sospensioni, combinazione che permette di aumentare maneggevolezza e comfort al volante. La velocità della sportiva, che scatta da 0 a 100 in poco più di 3 secondi, è limitata ai 250 chilometri (dove consentito).

La variante "da competizione" della M5 è ribassata di 7 millimetri, si caratterizza per le pinze dei freni cromate d'oro (si possono scegliere anche nere o rosse, oltre al tradizionale blu scuro) e per i dettagli in nero lucido. Eredita la calotta degli specchietti dalla M4 e monta cerchi in lega da 20 pollici.

Modalità da pista

Il guidatore può ora consultare uno schermo touch più grande da 12.3 pollici. Sulla console centrale è stata aggiunta una pulsantiera che consente di scegliere tra le diverse modalità di guida che comprendono anche quella "track" per girare al meglio in pista. I sedili sportivi diventano di serie.

Bmw ha aggiunto inoltre nuovi colori per la livrea e negli interni con diverse tonalità di rosso e blu. Il prezzo della nuova M5 parte da circa 120mila euro e sale a 130mila per la Competition.

Tag

Bmw M5  · Competition  · 

Ti potrebbe interessare

· di Angelo Berchicci

Sotto il cofano un sei cilindri 3.0 biturbo a iniezione diretta. Due step di potenza: 480 cavalli o 510 per le Competition. Disponibili anche a trazione integrale

· di Paolo Odinzov

La prima ibrida plug-in di Monaco va in pensione e probabilmente non verrà sostituita. Un modello fuori dagli schemi ma troppo costoso nella produzione e dal listino stellare