Ultimo aggiornamento  09 luglio 2020 13:38

Le auto di "Dark".

Carlo Cimini ·

"La distinzione tra passato, presente e futuro è solo un'illusione ostinatamente persistente". Inizia così, citando Albert Einstein, "Dark", la serie thriller/fantascienza, ideata da Baran bo Odar e Jantje Friese e prodotta dalla piattaforma Netflix, che vedrà il suo atto finale il prossimo 27 giugno con la terza e ultima stagione.

La storia è ambientata nella tetra cittadina tedesca di Winden, confinante con una centrale nucleare immersa nella Foresta Nera. Nella fitta vegetazione si trovano delle misteriose grotte che uniscono tre epoche: 1953, 1986 e 2019. La trama ruota tutto attorno a un lungo viaggio nel tempo, non inteso come lineare, uniforme e infinito, ma collegato in un circolo senza fine, in cui scompaiono e poi vengono ritrovati senza vita dei bambini. In questo groviglio di eventi scandito da lancette, sono protagoniste anche le auto. Ce ne sono tante, prettamente di costruttori locali. Eccone alcune.

Le vetture della polizia

Partiamo dall'inizio. O forse dalla fine: secondo "Dark", sono la stessa cosa. Nel 1953, si vede Egon Tiedemann, l'ispettore che segue direttamente i casi dei ragazzi scomparsi, guidare una Volkswagen Maggiolino 1303, al tempo in dotazione alla forze di polizia della Germania Ovest: la livrea è bicolore, ma se ne vedono anche altre in un tono verde militare, molto scuro, come la Ford Transit FK 1000 parcheggiata vicino al commissariato nel terzo episodio della seconda stagione. 33 anni dopo, lo stesso Tiedemann, visibilmente invecchiato, è spesso alla guida di una Opel Corsa A della "Polizei" prodotta dal 1982 al 1993.

L'incidente

Al termine della prima stagione si verifica uno strano incidente: a un incrocio, una Volvo 240 passa con il rosso e si schianta contro una Volkswagen Passat in versione station wagon. Entrambe le vetture sono guidate dalla stessa persona, Helge Doppler, ma ognuno appartenente a epoche diverse. Quello del 2019 tenta di assassinare e quindi fermare se stesso più giovane (1986), poiché implicato nei rapimenti dei bambini. Il secondo sopravvive e il corso degli eventi rimane invariato.

Le più recenti

Nella parentesi del 2019 ci sono molte più auto. Due sono inconfondibili e appartengono a due personaggi chiave della serie. La prima è una Mercedes Classe E station wagon nera della poliziotta Charlotte Doppler, che ha ripreso l'indagine archiviata 33 anni prima da Egon Tiedemann. L'altra vettura è una Rolls-Royce Phantom VIII in cui si vede a bordo l'enigmatico Noah, il prete di Winden che sostiene di essere dalla parte giusta di una battaglia per controllare i viaggi nel tempo. Come andrà a finire? Presto sarà svelato e i fan ormai hanno imparato a capire che la domanda non è come, ma quando.

Tag

Auto  · Dark  · Netflix  · 

Ti potrebbe interessare

· di Linda Capecci

Il 25 giugno avrebbe compiuto 57 anni la stella del pop inglese. Non aveva un rapporto semplice con le auto, ma amava girare su modelli da fare invidia

· di Edoardo Nastri

La piattaforma d'intrattenimento e il costruttore di auto elettriche hanno più di un elemento in comune: crescono in Borsa, aumentano consegne e utenti