Ultimo aggiornamento  29 ottobre 2020 02:31

Toyota, joint venture in Cina per l'idrogeno.

Angelo Berchicci ·

Toyota ha annunciato la creazione di una nuova joint-venture in Cina per lo sviluppo di veicoli a idrogeno. L’accordo siglato tra la Casa giapponese, i quattro costruttori cinesi Faw, Dongfeng, Beijing Automotive, Gac e l’azienda di celle a combustibile Beijing SinoHytec porterà alla nascita di una nuova società, chiamata United Fuel Cell System R&D (FCRD).

Abbassare il prezzo della tecnologia

La realtà, in cui Toyota avrà una partecipazione del 65% mentre le altre Case cinesi del 5% e la SinoHytec del 15%, avrà come obiettivo l’applicazione della tecnologia delle celle a combustibile nel settore dei veicoli commerciali e da lavoro.

La joint venture si impegnerà anche nel progetto di una vettura low-cost alimentata a idrogeno da lanciare sul mercato cinese, cercando di superare quello che è uno degli aspetti critici di questa tecnologia, ovvero il prezzo elevato. L’investimento totale sarà di circa 40,4 milioni di euro e la nuova società prevede di iniziare le attività entro la fine del 2020.

L'esperienza di Toyota

Toyota è presente da tempo nel settore delle autovetture alimentate a idrogeno, con la berlina Mirai. La seconda generazione dell’auto, presentata al Salone di Tokyo 2019, promette un’autonomia superiore di circa il 30% rispetto ai 500 chilometri del modello attuale. L’auto dovrebbe essere disponibile in Giappone, Nord-America e in selezionati mercati europei a partire dalla fine del 2020.

Tag

auto a idrogeno  · Celle a combustibile  · Cina  · Toyota  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

I costruttori del primo mercato auto del mondo vogliono aumentare la quota di produzione di vetture alimentate a celle di combustibile. Previsto l'arrivo di aiuti governativi

· di Angelo Berchicci

La Casa è prima nell'indagine DealerStat sulla soddisfazione dei venditori. Il brand premiato anche per efficacia e tempestività delle risposte all'emergenza coronavirus

· di Massimo Carati

Ambiente in primo piano nella proposta di Recovery Fund della presidente della Commissione europea. Risorse per rifornimento e veicoli. Investimenti anche sull'elettrico

· di Redazione

La Hino consociata del costruttore giapponese specializzata in veicoli commerciali lavorerà insieme al gruppo cinese per produrre mezzi pesanti elettrici