Ultimo aggiornamento  12 luglio 2020 15:36

Ford mette l'auto della Polizia al caldo.

Paolo Borgognone ·

Rimanere sicuri durante la pandemia di coronavirus significa rimuovere qualsiasi traccia del Covid-19 dalle superfici che tocchiamo. Ford e la Ohio State University hanno escogitato un modo rapido per fare proprio questo a bordo delle Interceptor Utility, i suv in dotazione alle forze dell'ordine negli Usa: il sistema funziona attraverso un semplice aggiornamento del software e utilizza il calore per sanificare l'abitacolo.

L’esperimento è stato portato avanti servendosi di auto - costruite tra il 2013 e il 2019 -  in servizio alla Polizia di New York e Los Angeles, due delle città americane maggiormente colpite dalla epidemia. A fine 2019 Ford aveva ricevuto ordinativi per costruire 15mila Interceptor - realizzati sul telaio del classico Explorer - per una commessa complessiva superiore al mezzo miliardo di dollari. 

Ci pensa il caldo

La soluzione di Ford per uccidere il virus è riscaldare l'interno degli Interceptor fino 56 gradi della scala Celsius (pari a 133 Fahrenheit) per un periodo di 15 minuti. Si tratta di una temperatura – sottolineano alla Casa di Dearborn - "più calda della Valle della Morte (la grande zona desertica fra California e Nevada dove si registrano le temperature più alte di tutti gli Usa) nel suo giorno più caldo".

Il "potenziamento del software" di Ford consente al sistema di propulsione e a quello di controllo del calore - installati ovviamente su ogni vettura - di lavorare insieme e generare il caldo richiesto che passa dal motore all’abitacolo attraverso le normali bocchette d'areazione aperte al massimo.

Utile oltre il 99%

Secondo Jeff Jahnes e Jesse Kwiek, supervisori di laboratorio presso il dipartimento di microbiologia della Ohio State University che ha ospitato gli esperimenti, "gli studi portati avanti con Ford indicano che alla temperatura costante di 56 gradi per 15 minuti la concentrazione del virus crolla di oltre il 99% su tutte le superfici interne, indipendentemente dal materiale di cui sono fatte".

Ford ritiene che utilizzare il calore per uccidere il virus sia il metodo più efficace perché consente di raggiungere qualunque area del veicolo, anche quelle che potrebbero sfuggire a una pur accurata disinfezione manuale. Il processo di sanificazione a bordo può essere attivato tutte le volte che gli agenti lo ritengano necessario.

Ovviamente nessuno può restare all'interno durante l’operazione. Una volta che la temperatura si sarà di nuovo abbassata a livelli tollerabili, il software adeguatamente "potenziato" avvertirà che è di nuovo possibile accedere al veicolo, utilizzando per comunicare con l’esterno le luci posteriori e i lampeggianti in dotazione.

Tag

coronavirus  · Ford  · Forze Polizia  · USA  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Il presidente Usa atteso giovedì negli stabilimenti in Michigan del costruttore dove sono ferree le regole contro il contagio. Stavolta seguirà i protocolli?

· di Redazione

Il costruttore brevetta un sistema che controlla odori e allergeni nell'abitacolo e che sarà utile anche per monitorare i necessari livelli di sanificazione nei mezzi a noleggio