Ultimo aggiornamento  12 luglio 2020 15:24

Camion, un laboratorio per l'idrogeno.

Marina Fanara ·

"Fare trasporto utilizzando tecnologie innovative in grado di abbattere l'impatto ambientale è un nostro obiettivo, siamo da sempre pionieri di queste nuove soluzioni". Thomas Baumgartner parla a nome di Anita (l'associazione di Confindustria che rappresenta le grandi aziende di autotrasporto italiane) di cui è presidente oltre a guidare Fercam, un colosso internazionale nel campo della logistica e delle spedizioni strada-rotaia con sede a Bolzano che vanta quasi un secolo di esperienza nel settore (è nata nel 1949).

Per Anita, concetti come responsabilità ambientale, sviluppo sostenibile, sicurezza e tecnologie di ultima generazione sono una "mission". Non a caso, alcune delle sue imprese associate, Fercam in prima linea, fanno parte del gruppo di lavoro per la realizzazione del Piano strategico su energia e mobilità utilizzando l'elettricità ricavata dall'idrogeno varato dalla Provincia di Bolzano.

Fercam in particolare si è assunta l'impegno di sperimentare prototipi di camion elettrici a idrogeno nel corridoio verde, l'asse autostradale del Brennero che presto, nel progetto lanciato dall'amministrazione altoatesina, diventerà a zero emissioni (il cosiddetto "corridoio verde").

Tecnologia e ambiente

Proprio il settore dei mezzi pesanti si è spesso prestato a laboratorio per testare soluzioni innovative nel campo ambientale e della sicurezza prima di trasferire tali soluzioni alle automobili. "È nelle nostre corde", ci spiega il presidente Baumgartner, "abbiamo tutto l'interesse a sposare tecnologie di ultima generazione e soprattutto ecocompatibili (ricordiamo che il settore dell'autotrasporto è soggetto a norme nazionali e internazionali molto rigorose e costose in materia, a cominciare dai pedaggi ai valichi, ndr)".

"La nostra flotta, per esempio", sottolinea il presidente, "oggi è composta per la maggior parte da veicoli a gas naturale liquido: un ottimo compromesso in attesa di una concreta transizione alle rinnovabili, che rispetto a un tradizionale mezzo Euro 6 a gasolio è in grado di abbattere notevolmente tutte le emissioni, e lo sarà ancora di più quando sarà disponibile su vesta scala il biogas. Insomma, un passo avanti rispetto al classico diesel. Ma noi vogliamo andare verso le zero emissioni: siamo stati i primi a ordinare il Tesla Semi truck, camion elettrico con 800 chilometri di autonomia adatto quindi alle lunghe distanze che ci sarà consegnato nel 2022".

Già pronti per l'elettrico a idrogeno

"Inoltra siamo a stretto contatto anche con Daimler per i suoi mezzi elettrici e soprattutto abbiamo un accordo per Nikola Tre, progetto nato dalla partnership tra l'americana Nikola e Iveco, per la produzione del camion elettrico che sarà sul mercato il prossimo anno, in attesa della versione a idrogeno prevista per il 2023. Ed è su quest'ultima soluzione che contiamo, l'idrogeno è l'ideale per le lunghe distanze perché non necessita di montare a bordo grosse batterie che pesano tonnellate e sottraggono capacità di carico al veicolo. Per questo abbiamo accolto con enorme gradimento il progetto dell'Alto Adige, l'unico territorio che si sta attrezzando per le tecnologie a zero emissioni e l'unico a ospitare un centro di produzione per l'idrogeno".

Baumgartner ci dice che tra l'altro il progetto per l'idrogeno di Bolzano si concentra anche sui bus di trasporto pubblico, sui commerciali per i trasporti di medio raggio (i più numerosi nel territorio) e, in previsione, per la sperimentazione su per auto e taxi a celle a combustibile. "Siamo lieti quindi di partecipare a questi test", sottolinea, "anche se per noi si tratta di investimenti a fondo perduto, ci vorranno ancora una decina d'anni prima che l'idrogeno diventi una soluzione competitiva per il nostro settore. Così come per la guida autonoma, la tecnologia è pronta ma restano parecchi nodi normativi. Detto questo, ribadisco la nostra piena disponibilità a prestarci a nuove soluzioni, per convertire l'intera flotta però servirebbero tecnologie più mature, a prezzi competitivi e funzionali al mercato". 

Tag

Anita  · auto a idrogeno  · Autobus a idrogeno  · Bolzano  · Fercam  · Thomas Baumgartner  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

La provincia altoatesina approva il Piano energia e mobilità che punta sulle zero emissioni. Al via le sperimentazioni nel "corridoio verde" lungo l'Autobrennero