Ultimo aggiornamento  21 ottobre 2020 15:33

Subaru Impreza e-Boxer, ibrida integrale.

Angelo Berchicci ·

Il restyling della quinta generazione della Subaru Impreza, introdotta nel 2016, dà alla Casa giapponese l’occasione per presentare il suo terzo modello ibrido, dopo XV e Forester. Con i due suv la Impreza e-Boxer condivide il sistema full hybrid, il cui cuore è il quattro cilindri 2 litri a iniezione diretta di benzina che viene coadiuvato da un’unità elettrica inserita all’interno del cambio a variazione continua Lineartronic.

Il boxer sposa l'elettrificazione 

Pochi i cambiamenti nell’estetica, limitati a un diverso disegno di fari e mascherina. Esternamente l’auto rimane sostanzialmente immutata, compresi i 4475 millimetri di lunghezza, che ne fanno una delle berline 2 volumi più lunghe sul mercato. Le novità di questo restyling si concentrano nella gamma motori, dove al 1.6 a benzina viene ora affiancato il 2.0 e-Boxer elettrificato.

Il sistema ibrido è stato concepito in modo da integrarsi con quelle che sono da sempre le due peculiarità dei modelli Subaru: l’architettura boxer del propulsore, che permette di abbassare il baricentro della vettura, e la trazione integrale meccanica permanente Symmetrical AWD. A questo si aggiunge ora un motore elettrico, in grado di erogare massimo 16,7 cavalli, e una batteria agli ioni di litio da 13,5 Kilowatt, posizionata sotto al vano bagagli, per una potenza di sistema di 150 cavalli.

Nessuna fonte di ricarica esterna 

Per quanto riguarda la trazione sono tre le modalità di guida: in "EV Driving" l’auto procede solo grazie all’unità elettrica, per una distanza massima di un 1,6 chilometri e fino a una velocità di 40 chilometri orari. In "Motor Assist" i motori lavorano insieme, con l’elettronica che decide quando utilizzare entrambi o solo uno dei due, mentre alle alte velocità, ad esempio in caso di percorrenze autostradali, si attiva la modalità "Engine Driving" e la vettura viene spinta solamente dal motore endotermico, che ricarica anche le batterie durante il viaggio.

Inoltre, all’interno della vettura è presente il selettore Si-Drive per scegliere tra due differenti comportamenti: "Intelligent Mode" punta all'efficienza e alla riduzione dei consumi, mentre in "Sport Mode" l’accento viene posto sulle prestazioni. Le due modalità di guida influiscono anche sulla logica di funzionamento del cambio a variazione continua a 7 marce, con palette al volante.

Subaru ha scelto la definizione commerciale “Mild Hybrid” per i propri modelli ibridi, dal momento che il motore e la batteria sono di dimensioni contenute. Tuttavia, l’e-Boxer è un full hybrid a tutti gli effetti, in quanto il motore elettrico permette alla vettura di spostarsi a zero emissioni, seppur per brevi tratti. Come sistemi analoghi, quindi, la Impreza ibrida non può essere collegata a fonti di energia esterne, ma la batteria si ricarica grazie alla frenata rigenerativa e all’azione del motore endotermico.

Sistema elettrico garantito 8 anni 

Grande importanza è stata data alla sicurezza: sulla Impreza e-Boxer sono presenti tutti i più moderni sistemi di aiuto alla guida, incentrati sull’EyeSight v3, ovvero due telecamere stereo a colori (di serie) inserite nel parabrezza, da cui dipendono frenata d’emergenza automatica, cruise control adattivo e mantenitore di corsia. Tanta la tecnologia anche all’interno, dove sono presenti ben tre schermi: il primo - da 4,2 pollici - inserito nella strumentazione, quello touchscreen da 8 pollici al centro della plancia, e un ulteriore display da 6,3 pollici in posizione rialzata.

L’Impreza e-Boxer è già ordinabile. Solo due gli allestimenti previsti: per la Style NAVI, che presenta già una ricca dotazione di serie, sono necessari 32.500 euro, mentre per la Premium servono 35mila euro. L’auto ha una garanzia di 5 anni, ma il sistema ibrido, comprese le batterie, è garantito fino a 8 anni o 100.000 chilometri.

Tag

Boxer  · e boxer  · Full hybrid  · Subaru  · Subaru Impreza  · 

Ti potrebbe interessare

· di Angelo Berchicci

Entro il 2035 tutti modelli saranno ibridi o a batteria grazie alla partnership con Toyota. Ma motore Boxer, trazione integrale e sportive rimarranno importanti

· di Edoardo Nastri

Dopo Forester e XV il costruttore giapponese mette il sistema mild hybrid e-Boxer sulla sua berlina per ridurre consumi ed emissioni

· di Carlo Cimini

Sul suv della Casa giapponese arriva il nuovo motore ibrido: al 2.0 benzina da 150 cavalli aggiunta un'unità elettrica da 12,3 chilowatt. Prezzi da 32.500 euro