Ultimo aggiornamento  08 agosto 2020 22:57

Euro NCAP 2020, test più severi.

Redazione ·

I test sulla sicurezza delle auto più diffuse in Europa del consorzio indipendente Euro NCAP - di cui per l’Italia fa parte l’ACI – sono stati interrotti a causa della pandemia di coronavirus. La ripresa è stata fissata a dopo l’estate introducendo delle novità: ci saranno nuovi parametri per quanto riguarda la valutazione della protezione degli occupanti e degli interventi post-incidente, mentre si darà ancora più importanza ai sistemi di assistenza alla guida.

Nuovi protocolli

Sulla protezione degli occupanti, sono due le novità: una barriera mobile per la prova dello scontro frontale - che ricostruisce in modo più veritiero l’urto tra due mezzi - e la valutazione dell’interazione tra conducente e passeggero, in caso di urto laterale. In questi, infatti, avviene spesso un contatto - che può avere conseguenze anche letali - tra le teste dei due occupanti. I nuovi protocolli premieranno le auto dotate di nuovi airbag studiati per evitare o attenuare le conseguenze questo effetto. 

I sistemi di frenatura automatica (Aeb), verranno valutati anche in nuovi scenari come l’investimento del pedone in retromarcia e la svolta in corrispondenza di un incrocio. Sotto la lente inoltre i sistemi di monitoraggio dello stato di attenzione del conducente, che rilevano e prevengono l'affaticamento e la distrazione di chi guida.

Una app per i soccorsi

Introdotta anche la valutazione della sicurezza post-incidente, che premierà l’adozione della funzionalità del sistema eCall e la disponibilità di idonee informazioni e facilitazioni per le squadre di soccorso chiamate a intervenire.

Sarà, infatti, disponibile gratuitamente l'app "Euro Rescue" che conterrà le “Rescue Sheet” (“Schede per il soccorso”) di tutte le autovetture in commercio, nelle quali sono evidenziate tutte le caratteristiche potenzialmente “pericolose” del veicolo (serbatoio, batteria, generatori di gas, rinforzi cabina, unità di controllo, airbag, cavi e batterie ad alta tensione e altro). Tutte informazioni preziose che saranno a disposizione dei soccorritori che devono intervenire sul veicolo incidentato.

Più attenzione alla sicurezza

Anche alla luce di queste, novità, quindi sarà sempre più difficile  per i costruttori che non adottano nuove tecnologie e non investono sulla sicurezza attiva e passiva delle autovetture, ottenere o mantenere le 5 stelle, il livello più alto delle valutazioni Euro NCAP 

Le raccomandazioni di ACI

“Raccomandiamo agli automobilisti – ha commentato Angelo Sticchi Damiani, presidente dell’Automobile Club d’Italia –  di acquistare e utilizzare autovetture sicure, facendo riferimento alle valutazioni Euro NCAP. In conseguenza di questi ultimi importanti aggiornamenti dei test, chiediamo di prestare la massima attenzione nel confrontare le valutazioni dei test di anni differenti, facendo sempre riferimento alla data di validità delle prove”.

Tag

ACI  · Angelo Sticchi Damiani  · Crash test  · Euro NCAP  · Euro Rescue  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Entrano i tedeschi di Dekra e Gdv e gli Automobile Club di Austria e Svizzera nell'istituzione europea - di cui fa parte ACI per l'Italia - che gestisce test indipendenti sulla...

· di Redazione

Alla berlina Volkswagen dotata di serie del "Local Hazard Warning", avviso di pericolo locale, è stato assegnato il riconoscimento dell'ente internazionale di cui è partner ACI