Ultimo aggiornamento  10 luglio 2020 19:22

Mercato Europa, aprile sempre più in rosso.

Angelo Berchicci ·

Ad aprile 2020, primo mese intero di restrizioni a causa del coronavirus, le immatricolazioni di autovetture in Europa sono crollate del 78,3% (dati relativi a Unione Europea più Paesi Efta resi noti da Acea, l'associazione dei costruttori). Si tratta del dato peggiore mai registrato dall’Acea, che porta il totale da inizio anno a -39,1%. Sono state 292.182 le nuove targhe, contro 1.345. 181 dell’aprile 2019.

I costruttori

Tutti i costruttori hanno fortemente risentito della crisi, con Fiat Chrysler che è stata la più colpita in assoluto (-87,7%). Subito dopo viene Psa, le cui immatricolazioni ad aprile sono crollate dell’81,2%, quindi il gruppo Renault a -79%, Daimler a -78%, Hyundai a -76,1%, Toyota a -74% e Volkswagen a -72,7%.

Dall’inizio dell’anno Fca rimane quella che fa registrare la diminuzione più importante (-48%, per un totale di 169.112 vetture immatricolate), seguita da Renault (-47% con 276.106 auto), Ford (-47,4%, 132.340 nuove targhe) e Psa (-44,4%, 433.233 unità). L’unico brand che dall’inizio dell’anno non fa segnare risultati negativi è Ds, che da gennaio ad aprile è aumentato del 3,2% rispetto ai primi 4 mesi del 2019 (ma nel singolo mese di aprile anche il marchio premium di Psa ha subito una flessione del 74.4%).

I dati del mercato

Con le concessionarie del continente chiuse per via delle restrizioni legate al Covid-19 si aggrava la situazione rispetto a marzo 2020, quando il crollo era stato del 51,8%. Tutti i mercati registrano una flessione a doppia cifra, ma Italia e Spagna sono i mercati con il calo più pesante, rispettivamente -97,6% e -96,5%.

Molto male anche la Francia con -88,8%, mentre in Germania, primo mercato d’Europa, la contrazione è stata del 61,1%. Da inizio anno le immatricolazioni nel Paese sono crollate del 31%, mentre negli altri tre mercati più importanti, Francia, Italia e Spagna, da gennaio si è registrato un dimezzamento delle consegne (rispettivamente -48%, -50,7% e -48,9%).

Tag

Europa  · Mercato  · Mercato Europa 2019  · Mercato Europa 2020  · 

Ti potrebbe interessare

· di Carlo Cimini

Ancora un calo pesante delle immatricolazioni di auto, che porta il totale nei primi 5 mesi 2020 a -42,8% (dati Acea). Vendite dimezzate per tutti i principali gruppi e paesi

· di Paolo Odinzov

Riaprono le concessionarie ma la maggior parte delle immatricolazioni a maggio sono state di auto ordinate prima del lockdown. Bene solo le elettrificate. -50,2% nei primi tre mesi

· di Angelo Berchicci

Le immatricolazioni dimezzate a causa dell'epidemia di coronavirus. Nel trimestre -26,3%. Nel mese maglia nera a Fca (-74,4%) e all'Italia come mercato (-85,4%)