Ultimo aggiornamento  31 ottobre 2020 06:32

Oldsmobile Incas, concept distopica.

Angelo Berchicci ·

Si chiama Incas ed è una delle concept car meno conosciute della Italdesign di Giugiaro. Il prototipo è stato realizzato nel 1986 per la Casa americana Oldsmobile e anticipa alcuni fenomeni odierni, come le coupé a quattro porte e la presenza di elementi ispirati al mondo della fantascienza. Al posto del volante, infatti, vi è una cloche da veicolo spaziale che farebbe invidia al Cybertruck di Tesla.  

Attenzione all'aerodinamica

La Oldsmobile Incas è una berlina a quattro posti singoli (al posto dei sedili vi sono delle vere e proprie poltrone) dalla linea estremamente aerodinamica. Per l’accesso ai posti anteriori è necessario sollevare l’ampio tetto a cupola in vetro, mentre le due portiere posteriori si aprono ad ali di gabbiano, come sulla DeLorean DMC 12, sempre disegnata da Giugiaro, che l’anno prima (1985) era stata protagonista del primo film della saga di "Ritorno al Futuro". L’estetica è completata dai fari a scomparsa, in voga negli anni ’80.

Particolare per la tipologia di vettura è anche lo schema meccanico, con il motore in posizione posteriore-centrale che fa bella mostra di sè dietro il lunotto in vetro. La concept è spinta da un quattro cilindri 2.2 litri turbo 16 valvole di origine Oldsmobile in grado di erogare 230 cavalli, accoppiato ad una trasmissione automatica e alla trazione integrale.

Abitacolo futuristico

Altrettanto originale è il posto di guida, caratterizzato dalla strumentazione interamente digitale e dalla cloche su cui sono raggruppati quasi tutti i comandi. Per questo elemento l'Italdesign si è ispirata ad alcune ricerche di mercato dell’epoca secondo le quali le successive generazioni, cresciute con i videogame, avrebbero preferito un comando simile a un joystick piuttosto che a un volante tradizionale.

Grazie alla cloche, per raggiungere il massimo angolo di sterzata è sufficiente effettuare una rotazione di 90 gradi, ed è inoltre possibile comandare cambio, luci, tergicristalli, stereo e clacson senza staccare le mani dall’elemento di guida. Elon Musk, che per il suo Cybertruck si è ispirato ai veicoli futuristici di Blade Runner, sicuramente apprezzerebbe. 

Tag

Concept  · Giugiaro  · Italdesign  · Oldsmobile  · Oldsmobile Incas  · 

Ti potrebbe interessare

· di Elisa Malomo

Il 29 aprile 2004 chiude i battenti la più antica Casa automobilistica statunitense. Sua la Curved Dash, prima vettura assemblata secondo la moderna catena di montaggio

· di Valerio Antonini

Svelati i due prototipi a batteria firmati GFG Style: la barchetta Bandini Dora e la variante a ruote maggiorate della Vision 2030