Ultimo aggiornamento  10 luglio 2020 19:02

Il valore dei marchi elettrici cinesi.

Paolo Odinzov ·

Tra i principali 20 produttori di veicoli elettrici mondiali in termini di influenza del marchio, 11 sono cinesi. E'  quanto sostiene il centro studi cinese Qianlong Think Tank nel “Report on the Impact of Brand Value” in cui è stata valutata la percezione dei vari brand in un arco temporale dal primo maggio 2019 al 30 aprile 2020 in relazione alla quantità di notizie riportate sui vari media della Repubblica Popolare, i feedback sui social e il numero di reclami online.

La classifica

Nella prime 10 posizioni della classifica, dopo Tesla, Audi e Volkswagen posizionate comunque al vertice, compaiono i marchi cinesi Gac, Byd, Geely, Baic, Nio e Xiaopeng, per il loro livello di innovazione che è considerato determinante per la fidelizzazione dei clienti.

Il livello tecnologico

Basti pensare che solo Byd e Baic hanno registrato rispettivamente lo scorso anno 1.007 e 818 brevetti relativi a nuove tecnologie. Mentre Xiaopeng ha appena lanciato la berlina elettrica P7, destinata a competere con la Tesla Model 3, con un sistema di guida autonoma di livello 3 e un pacco batterie in grado di garantire un’autonomia da record nel segmento fino a 706 chilometri.

Responsabilità sociale

Gli analisti hanno poi sottolineato come anche le pratiche in materia di responsabilità sociale delle imprese, soprattutto la donazione di denaro e le forniture mediche durante l'epidemia di Covid-19, abbiano contribuito alla reputazione dei costruttori locali e a indurre i consumatori a rivolgersi a prodotti cinesi.

Le mascherine di Byd

L'esempio più importante è Byd, che ha convertito una fabbrica diventando nel giro di un mese il più grande produttore al mondo di mascherine e disinfettanti, e ha donato un ingente quantitativo di questi beni alla popolazione cinese per fronteggiare l’emergenza sanitaria.

Tag

Auto China  · Auto elettriche  · Business  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Odinzov

Il costruttore, specialista di veicoli elettrici e diventato anche produttore mondiale di mascherine antivirus, sbarca in Norvegia con il suv a batteria Tang EV600. Ed è solo...

· di Luca Gaietta

La sede dell'azienda operativa da maggio in Cina con 300 dipendenti per sviluppare insieme modelli elettrici e batterie e ridurre i costi