Ultimo aggiornamento  30 novembre 2020 15:57

Mercato auto: Cina, primi segnali positivi.

Redazione ·

Per la prima volta dal giugno del 2018 il mercato auto cinese sembra invertire la rotta, dopo un susseguirsi di risultati negativi e soprattutto dopo l'uscita dalla fase più acuta della crisi da pandemia. Secondo la Caam (l’associazione dei costruttori automobilistici) ad aprile 2020 le Case hanno consegnato ai concessionari 2 milioni di veicoli nuovi. La crescita – rispetto ad aprile del 2019 – è dello 0,9%.

Complessivamente nei primi quattro mesi dell’anno – complice ovviamente la lunga chiusura di fabbriche e punti vendita a causa del Covid-19 – le consegne sono comunque calate del 32% rispetto a dodici mesi fa, fermandosi a 5,7 milioni di unità.

I dati sulla vendita al dettaglio verranno comunicati dalla China Passenger Car Association il prossimo 11 maggio.

L’inversione di tendenza sul più importante mercato automobilistico del mondo lascia spazio a qualche speranza in più per i costruttori globali che scommettono su un rimbalzo positivo dopo l’arresto pressoché totale delle vendite avvenuto in concomitanza con la diffusione della pandemia.

Nuovi stimoli 

Il governo di Pechino ha deciso di stimolare il mercato attraverso una serie di interventi per favorire la crescita del settore, provato - oltre che dal contagio - anche dalle incertezze internazionali, dalla guerra dei dazi con gli Usa e dalle nuove e più restrittive norme sulle emissioni. Tra le scelte dell’autorità cinesi, il prolungamento delle agevolazioni fiscali e sovvenzioni sugli acquisti di veicoli elettrici per altri due anni (scadenza 2022), mentre la vendita di quei veicoli che non soddisfino i più attuali standard sulle emissioni – stabiliti dal protocollo Cina VI – sarà comunque consentita per altri sei mesi anche dopo la scadenza prevista per il 1 luglio 2020.

Anche gli istituti finanziari sono stati sollecitati a estendere i periodi di rimborso, a ridurre le richieste di acconti e i tassi di interesse sui prestiti per l’acquisto di nuove auto.

Tag

Caam  · Cina  · Covid19  · Mercato auto Cina  · 

Ti potrebbe interessare

· di Edoardo Nastri

Ad aprile le immatricolazioni crescono del 4,4% rispetto al 2019 e del 43,5% rispetto a marzo 2020. Ma le previsioni per il 2020 indicano ancora un calo fra il 15 e il 25%

· di Redazione

Il governo di Pechino proroga gli aiuti per l'acquisto di veicoli elettrici, ibridi plug-in e a idrogeno. A marzo cresciute del 400% le vendite delle elettrificate, secondo i...