Ultimo aggiornamento  26 ottobre 2021 03:15

Renault: vendesi sede storica.

Redazione ·

Renault avrebbe messo in vendita uno dei suoi storici edifici storici a Boulogne-Billancourt, la zona sud occidentale di Parigi dove è nata la casa automobilistica. La decisione – riportata alla Reuters da fonti interne all’azienda - sarebbe stata presa per ridurre i costi. 

L'edificio a cinque piani attualmente ospita gli uffici dei sindacati, impianti sportivi e archivi. Agli inquilini è stato detto che potranno comunque rimanere anche dopo il passaggio di proprietà.

Lavori in corso  

“L'obiettivo – ha riferito la fonte rimasta anonima - è vendere l'edificio, se possibile, già entro quest'anno. La direzione della divisione immobiliare sta attualmente lavorandoci“.

Anche il progetto della casa automobilistica francese di aggiornare ed espandere il "Technocentre" a Guyancourt, fuori Parigi, il suo più grande centro di ricerca e sviluppo, potrebbe essere sospeso. In questa sede il gruppo ha iniziato la costruzione di un nuovo edificio e l'ampliamento dei parcheggi: la ristrutturazione prevede la riprogettazione di 12mila  postazioni di lavoro distribuite su sette palazzi, per un costo stimato di diverse centinaia di milioni di euro.

La società starebbe ora rivedendo i piani, rimandando la conclusione dei lavori, inizialmente prevista per il 2022.  

Momento difficile 

Renault era già in difficoltà prima ancora che la crisi del coronavirus colpisse le vendite in tutto il mondo e costringesse ad arrestare la produzione. A febbraio 2020, la società ha registrato la sua prima perdita in 10 anni, giustificata con la contrazione della domanda globale e anche degli introiti inferiori alle attese di Nissan, partner strategico nella Alliance. Un nuovo programma finanziario prevede circa 2 miliardi di euro di riduzione dei costi nella seconda metà dell'anno e un aggiornamento congiunto degli accordi con i giapponesi.

Altre fonti vicine alla società hanno riferito che Renault starebbe valutando la possibilità di ridurre il numero di subappaltatori che utilizza per sviluppare i suoi nuovi modelli nella divisione di ingegneria. Ciò le consentirebbe potenzialmente di risparmiare tra i 100 e i 200 milioni di euro.

I conti di Renault - che appartiene per il 15% allo stato francese - sono stati messi sotto pressione dagli effetti della pandemia di Covid-19 e il governo di Parigi ha dichiarato la scorsa settimana di avere un cantiere un pacchetto di aiuti da 5 miliardi di euro per il gruppo.

Tag

Alliance  · Boulogne-Billancourt  · coronavirus  · Parigi  · Renault  · 

Ti potrebbe interessare

· di Angelo Berchicci

Il Primo Ministro Edouard Philippe è deciso a evitare la chiusura di stabilimenti. Tre i siti a rischio. Il piano di tagli da 2 miliardi verrà presentato lunedì ai sindacati

· di Angelo Berchicci

Secondo la Reuters, pronto un piano di tagli da 2 miliardi in tre anni: a farne le spese Scénic, Espace e l'ammiraglia berlina Talisman. Si punta sui suv

· di Angelo Berchicci

Coronavirus, declassato il rating della Régie con titoli ora considerati "junk" ("spazzatura"). Invariata la valutazione di Psa, ma l'outlook passa da "stabile" a "negativo"

· di Angelo Berchicci

Coronavirus, il ministro dell'economia Le Maire blinda i grandi gruppi automobilistici: "Per proteggere l'industria del Paese disposti anche a nazionalizzare"