Ultimo aggiornamento  26 settembre 2020 04:45

Luc Donckerwolke lascia Hyundai.

Edoardo Nastri ·

Luc Donkerwolke, 54 anni, si è dimesso dalla direzione del design del gruppo Hyundai. Il designer belga ha dichiarato in una nota di essersi ritirato per ragioni personali. “Mi è stato permesso - ha sottolineato parlando del costruttore sudcoreano - di andare oltre i classici canoni stilistici e creare una nuova identità per le vetture del gruppo Hyundai verso il futuro e trasformando il processo di realizzazione in digitale”.

Il designer, entrato in Hyundai nel 2015, ha apportato una vera rivoluzione stilistica per le vetture del gruppo che oltre a Hyundai e Kia possiede anche il marchio Genesis che nei prossimi anni sarà presente con una nuova gamma di modelli premium anche in Europa. Tra le decisioni più dirompenti di Donkerwolke, il non voler creare un’identità stilistica di marca, come invece fa la grande maggioranza dei concorrenti, ma di dare una personalità unica ad ogni modello.

Dall'Audi A2 alla Lamborghini Murcielago 

Prima di arrivare in Hyundai, Luc Donckerwolke ha lavorato a lungo nel gruppo Volkswagen ricoprendo diversi ruoli e cariche. Nel 1992 è stato assunto dall’Audi come designer di esterni e già nel 1996 dirigeva lo studio di exterior design del costruttore a Monaco di Baviera. Tra i progetti più interessanti che ha curato c’è l’Audi A2, la prima citycar costruita in alluminio. Fortemente voluta da Ferdinand Piech, la vettura è stata un flop commerciale ma un vero successo tecnologico e di stile nella ricerca di leggerezza ed efficienza. Una concept su strada.

Donckerwolke ha passato quasi otto anni in Italia, occupandosi dello stile delle Lamborghini. Dal 2003 al 2006 è stato responsabile del design della casa di Sant’Agata Bolognese disegnando vetture come la Murcielago e la Gallardo (progettata insieme all’Italdesign di Moncalieri).

Il buon lavoro fatto lo porta a dirigere il design Seat per cinque anni occupandosi dell’inizio della trasformazione dell’identità del marchio spagnolo e nel 2012 a diventare il numero uno dello stile Bentley. Qui si occupa di diversi progetti tra cui la realizzazione della concept car Bentley EXP 10 Speed 6 e probabilmente getta anche le basi per la Bentayga, il primo suv del costruttore inglese.

Luc Donckerwolke ha dichiarato di voler passare più tempo con i propri familiari e al momento non ha ancora comunicato quali saranno le sue prossime mosse. 

Tag

Design  · Hyundai  · Luc Donckerwolke  · 

Ti potrebbe interessare

· di Edoardo Nastri

La concept car del costruttore coreano segna un punto di svolta stilistica. "Minimalista nello stile, crea una connessione emotiva con l'uomo", dice Luc Donckerwolke