Ultimo aggiornamento  29 ottobre 2020 03:18

De Micheli: 3 milioni in strada nella Fase 2.

Marina Fanara ·

Il ministro delle Infrastrutture e trasporti, Paola De Micheli, in una audizione alla Camera dei deputati ha affrontato il tema degli spostamenti nella Fase 2.

A partire dal 4 maggio, quando verrà avviata una ripresa graduale delle attività "prevediamo che saranno circa 3 milioni le persone in movimento sull'intero territorio nazionale", ha spiegato il ministro. "Molte delle quali utilizzeranno i mezzi pubblici. Per prima cosa, quindi, sarà necessario il massimo rispetto, sia da parte delle aziende di trasporto che dei passeggeri, delle misure necessarie a garantire un regolare svolgimento di questa seconda fase, al fine di contenere un nuovo diffondersi del contagio".

Incentivi per bici e monopattini

Il trasporto pubblico però non riuscirà ad assorbire tutta la domanda (le aziende di trasporto hanno già  inviato una lettera al riguardo al governo) alla luce delle ferree regole di distanziamento sociale che abbatteranno la capacità di trasporto di almeno il 50%. A tal proposito potrebbero arrivare presto incentivi per la mobilità sostenibile, nella misura di 200 euro per l'acquisto di biciclette, monopattini e altri dispositivi per la micromobilità o per l'utilizzo di veicoli condivisi. 

Nel pacchetto di misure che dovrebbe essere inserito nel prossimo decreto del governo ci sono pure "modifiche al Codice della strada per consentire la realizzazione di nuovi percorsi ciclabili, anche in via transitoria e delimitati unicamente da segnaletica verticale e orizzontale, che consentano la circolazione non solo alle biciclette, ma anche ai veicoli a motore con un massimo di 3 ruote come motorini, moto e tricicli".

"Avanti con la manutenzione stradale"

Nel question time, il ministro ha parlato di manutenzione delle strade provinciali e comunali con uno stanziamento di ulteriori 460 milioni di euro: "Nella prossima Conferenza Stato-Città dovremmo approvare la ripartizione di queste risorse".

Quanto al resto dei cantieri, "da settembre scorso a oggi sono stati resi pienamente utilizzabili circa 11 miliardi di euro, dei quali 4,5 miliardi di euro relativi  a specifiche opere, come la statale 106 Ionica e la SS4 Salaria, e 6,5 miliardi di euro per programmi settoriali di intervento". "Le attività di manutenzione ordinaria e straordinaria di strade e autostrade, compresi ponti, viadotti e gallerie", ha voluto poi specificare il ministro, "sono proseguite anche durante queste settimane di lockdown".

Tag

Bicicletta  · Fase 2  · Monopattini  · Paola De Micheli  · Strada  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

Cambiano alcune regole: tra queste, sì alle visite ai congiunti e al rientro al proprio domicilio o residenza anche da altra regione. Mobilità a piedi e in bicicletta anche...

· di Paolo Odinzov

Nella cosiddetta "fase 2" della pandemia di coronavirus molte amministrazioni locali vogliono incentivare l'utilizzo dei piccoli mezzi a due ruote. Tutto quello che c'è da sapere