Ultimo aggiornamento  24 settembre 2020 20:40

Ferrari, in vendita la 250 GTE 2+2 della Polizia.

Paolo Odinzov ·

È una Ferrari davvero speciale quella messa in vendita da Girardo&Co: società londinese, con sede anche in Italia a Bergamo, che si occupa del restauro e commercio di auto d’epoca. Si tratta infatti dell’unico esemplare rimasto in vita, e in condizioni oltretutto perfette, delle due 250 GTE 2+2 costruite nel 1962 dalla Casa di Maranello per la Polizia italiana.

Una storia unica

La storia di questa Rossa, colorata di nero visto il ruolo, è unica come la vettura. Nel 1962, durante una premiazione della Squadra Mobile di Roma per i numerosi successi ottenuti contro la criminalità, l’allora presidente della Repubblica Italiana Giovanni Gronchi chiese ai militari sul palco che cosa avessero desiderato come regalo. Armando Spatafora, uno dei più famosi marescialli dell'epoca, rispose quasi per scherzo: “Una Ferrari”.

Il Presidente non ci pensò due volte, pochi giorni dopo telefonò a Enzo Ferrari che subito acconsentì alla richiesta e ordinò la produzione delle due 250 GTE 2+2 che arrivarono a Roma il 22 novembre dello stesso anno per eseguire i test di collaudo durante i quali una andò però distrutta in un tragico incidente mortale. L’altra, con telaio 3999 e in vendita oggi nella concessionaria inglese con un prezzo da definire, fu consegnata alla Polizia dopo che la Ferrari invitò gli agenti che avrebbero dovuto utilizzarla a sostenere un corso di giuda a Maranello al quale partecipò lo stesso Spatafora che si dimostrò talmente veloce da ricevere i complimenti dal Drake.

Inseguimenti e concorsi

La Pantera con il Cavallino Rampante venne infatti usata quasi sempre dallo stesso maresciallo. Riconoscibile per la scritta "Squadra "Mobile 555-555" sulle portiere, fu protagonista di molti inseguimenti conclusi con l’arresto dei malviventi. Nel 1968 è stata dismessa dalla Polizia e venduta all’asta per poi passare nelle mani di numerosi collezionisti, oltre a partecipare a numerosi eventi tra cui il Concours d'Elegance di Pebble Beach.

La prima 4 posti di Maranello

La 250 GTE 2+2 è stata la prima vettura a 4 posti della Ferrari ed anche uno tra i modelli di maggior successo. Il suo sviluppo è iniziato nel 1959 e fu presentata in modo inconsueto alla 24 Ore di Le Mans del 1960 facendola guidare dall’ufficiale di gara davanti al pubblico.

Basata sullo stesso telaio di tubi in acciaio della precedente 250 GT Coupé, allungato e allargato per l’occasione, era equipaggiata con un motore V12 da 3 litri, associato a un cambio a 4 rapporti sincronizzato con overdrive, montato anteriormente in posizione longitudinale. Questo sviluppava 240 cavalli ed era capace di far toccare alla vettura i 230 chilometri orari di velocità massima. Un bel primato per l’epoca ma anche un motivo di sfida per tanti ladri, come narrano alcune leggende, che avvisavano addirittura il maresciallo Spatafora di essere in zona per poterci gareggiare.

Ti potrebbe interessare

· di Sergio Benvenuti

La versione speciale del mega suv arriverà nel 2021: è più tecnologica e promette prestazioni incredibili anche negli inseguimenti off-road

· di Umberto Zapelloni

Un'intervista del team principal Mattia Binotto al The Guardian sulle nuove regole finanziarie scatena le polemiche. E potrebbe aprire a Rosse hypercar nel mondiale Endurance

· di Redazione

La Casa di Maranello lancia sulla piattaforma Spotify la serie "Le origini della leggenda”: sette racconti, in lingua inglese, che ripercorrono la storia del Cavallino