Ultimo aggiornamento  27 ottobre 2020 14:25

Defender veste Tesla.

Sergio Benvenuti ·

Una vecchia Land Rover Defender è diventata elettrica a opera della Ecd Automotive Design, azienda statunitense specializzata in custom e personalizzazioni di vetture del passato.

Il motore a combustione è stato sostituito con un propulsore e pacco batteria di Tesla. Ecd non ha confermato, ma probabilmente è lo stesso utilizzato sulle Model S e Y.

320 chilometri di autonomia

La batteria del Defender EV ha una capacità di 100 chilowattora che permette di percorrere in elettrico fino a 320 chilometri. Il Defender a zero emissioni si può ricaricare al 100% in corrente alternata trifase in 5 ore o 10 da una presa domestica. Sempre secondo Ecd Automotive, è in grado di accelerare da 0 a 60 miglia orarie (96 chilometri orari) in 5,5 secondi.

Anche gli interni sono stati modificati e sono state aggiunte finiture premium e ricercate, ma la personalizzazione non conosce limiti e la Ecd dà carta bianca a tutti clienti per creare a richiesta una versione di Defender elettrico più unica che rara.

Ti potrebbe interessare

· di Sergio Benvenuti

La trasformazione estetica è opera della società giapponese Albermo Tuning, che si occupa di personalizzazioni auto. Il kit costa poco più di 2mila euro al cambio con lo yen

· di Angelo Berchicci

L'atelier di Lapo Elkann fantastica sulla conversione elettrica di un'Alfa Romeo Spider. Il restomod è soltanto un progetto ma incontra il favore dei social. E il plauso di de...