Ultimo aggiornamento  09 dicembre 2021 09:07

Giornata Mondiale del Libro in compagnia di Zanardi.

Carlo Cimini ·

Viaggiare si può, anche restando a casa e leggendo un libro comodamente sul divano. Ma quale titolo consigliereste? Con l'hashtag #libriperviaggiare puoi farlo. È l'iniziativa de l’Automobile Club d’Italia che aderisce alla maratona letteraria “Capolavori della Letteratura”, organizzata in occasione della Giornata Mondiale del Libro dalla Fondazione De Sanctis in collaborazione con Cepell. L'iniziativa si svolgerà in streaming oggi giovedì 23 aprile 2020 dalle 11 alle 18 su www.capolavoridellaletteratura.org e su www.aci.it.

Nella Giornata Mondiale del Libro, l'Automobile vi suggerisce il viaggio per eccellenza. Quello della vita. E chi più di altri poteva raccontarlo se non Alex Zanardi: “Volevo solo pedalare …ma sono inciampato in una seconda vita” è il titolo del suo secondo libro, ma anche una confidenza autoironica, che accompagna il volto spiritoso del protagonista in copertina.

Insieme al giornalista Gianluca Gasparini, l’ex pilota di Formula 1 ci mostra il dietro le quinte di un percorso intriso di sofferenze, gioie e successi. Dallo spaventoso incidente del 2001 - Champ Car sul circuito del Lausitzring, in Germania, in cui ha rischiato la vita e dove, a causa dell'impatto con la monoposto di Alex Tagliani, è poi rimasto privo delle gambe - alla felicità incontenibile alla conquista delle medaglie da atleta paralimpico. 

L'handbike

Alex Zanardi si è ricostruito una vita, mettendo un punto e voltando pagina. Uno sportivo a tutto tondo: ha saputo esaltare qualità che fino a quell’istante di 19 anni fa nessuno avrebbe potuto mai immaginare.

E l’inizio di questa splendida avventura ha un luogo apparentemente privo di significato. Quando “si ferma all’autogrill, vede per puro caso una handbike legata sul tetto di un’automobile e via”. Parte l’avventura di uno straordinario atleta paralimpico con la bicicletta a braccia.

Tanta umiltà

Nel libro “Volevo solo pedalare” c’è un po’ di tutto e ci saranno anche le nostre riflessioni, che verranno spontanee leggendo capitolo dopo capitolo. Quello che più emerge è l’energia vitale di Alex Zanardi che abbiamo imparato a conoscere attraverso il filtro di uno schermo e che ora, sfogliando queste pagine, abbiamo la possibilità di fare nostra. Una umiltà che il campione non ha perso, nonostante le insidie della grande popolarità.

I lati del carattere di Zanardi, il rapporto con il proprio fisico, le persone fondamentali della sua vita, le vittorie, le medaglie, Londra 2012 e Rio 2016. Tutto affrontato con il “come riuscirci” e mai con il “se ce la farò”. In questo periodo di emergenza, insicurezza e incertezza, queste 263 pagine sono una forte iniezione di fiducia. #restateacasa e viaggiate con un libro.

"Volevo solo pedalare …ma sono inciampato in una seconda vita" di Alex Zanardi con Gianluca Gasparini – Rizzoli editore, pp. 263, prezzo di copertina 13 euro

Tag

Alex Zanardi  · Champ Car  · F1  · Formula 1  · Giochi Olimpici  · libro  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

L'ex pilota di F1 gravissimo in ospedale a Siena dopo essere rimasto coinvolto in un incidente stradale con un mezzo pesante mentre era alla guida della sua handbike

· di Francesco Paternò

“La storia della Formula 1 in 50 ritratti” di Umberto Zapelloni: passioni, tecnica, azzardi e curiosità nei primi 70 anni del Mondiale