Ultimo aggiornamento  20 gennaio 2022 12:43

Moody's: l'auto non avrà difficoltà a ripartire.

Redazione ·

"I costruttori europei stanno affrontando un periodo di minor capacità di generare profitti rispetto a una decina d'anni fa". Lo sostiene l'agenzia di rating Moody's in uno studio in cui indica che, nonostante il settore sia in piena emergenza a causa della pandemia da coronavirus, la disponibilità di cassa "non rappresenta un problema e non c'è pressione sulla leva finanziaria", ossia il ricorso al debito da parte di un'azienda.

"La cassa è particolarmente forte per tutte le Case automobilistiche europee e asiatiche - prosegue la nota - che, con fiducia, potranno affrontare i prossimi trimestri con un elevato consumo di liquidità". Inoltre, "i consistenti pacchetti di aiuti governativi, annunciati a fine marzo, daranno linfa a tutto il settore automotive e un sostegno adeguato alle loro controllate in caso di bisogno".

Secondo Falk Frey, uno dei primi dirigenti di Moody's, "i punti chiave per mantenere il rating per i costruttori di auto saranno la capacità di recuperare utili, margini operativi e generazione di cassa nei prossimi due anni".

Tag

Auto  · Moody's  · rating  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Borgognone

Negli Usa Tesla, Honda e Nissan ricorrono agli ammortizzatori sociali. In Italia Fiat Chrysler tratta coi sindacati le condizioni per la riapertura degli impianti

· di Redazione

Per l'agenzia di rating il mercato delle quattro ruote nel mondo perderà il 2,5% a causa dell'epidemia. Per tornare a crescere (+1,5%) bisognerà aspettare il 2021