Ultimo aggiornamento  27 settembre 2021 21:00

Cina, la paura del virus spinge l'auto (privata).

Paolo Odinzov ·

L’epidemia di coronavirus sta avendo a livello globale un forte impatto emotivo sulle persone, suscitando diverse preoccupazioni destinate a influenzare i comportamenti per lungo tempo anche quando finirà l’emergenza. Tra queste c'è il timore di utilizzare i veicoli pubblici, reputati possibili vettori di trasmissione del virus, ai quali si preferiscono i mezzi privati. Potrebbe essere una nuova tendenza, secondo una ricerca fatta in Cina della società di consulenza Ipsos, la quale ha rilevato tra la popolazione del Paese anche un forte propensione ad acquistare un’automobile.

Raddoppiato l'uso dell'auto

Dallo studio emerge che, secondo il 77% delle persone prese a campione, guidare una nuova auto può ridurre notevolmente la possibilità di contrarre l'infezione rispetto a prendere un mezzo pubblico. Oltre il 50% degli intervistati dopo lo scoppio della epidemia non è infatti più voluto salire su autobus, taxi e metrò, mentre è raddoppiato l’uso delle automobili personali e il 66% di quelli che momento non posseggono una vettura hanno espresso la volontà di volerne comprare una entro sei mesi.

Acquistare senza recarsi nelle concessionarie

La ricerca a messo in evidenza anche che la maggioranza delle persone è orientata a scegliere e acquistare l'auto tramite canali e piattaforme online senza recarsi direttamente nelle concessionarie, restando lontani da posti troppo frequentati.

Una tendenza che potrebbe diffondersi in altri mercati e che potrebbe cambiare per sempre il modo di vendere le automobili con una forte ripercussione pure nel mercato dell’usato. In Gran Bretagna, ad esempio, nelle ultime settimane si sono triplicate le aste online delle vetture di seconda mano facendo scendere di molto i prezzi.

Tag

Cina  · coronavirus  · Mercato Cina  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Odinzov

Il Governo della Repubblica Popolare ha varato diversi provvedimenti per spingere le vendite già del prossimo mese. E intanto Tesla ha già stabilito nel Paese un record nella...

· di Paolo Odinzov

Il costruttore conferma gli investimenti di 4 miliardi di euro nel Paese per il 2020 e stima a marzo un mercato totale da 1 milione di unità contro le 250mila di febbraio