Ultimo aggiornamento  04 dicembre 2020 05:10

Enel X: consigli per l'elettrica ferma.

Sergio Benvenuti ·

La pandemia ha interrotto drasticamente la normale quotidianità di prima, tra cui quella di uscire e prendere l'auto, ora consentito in casi di reale necessità (lavoro, salute o emergenza). Agli automobilisti e, in particolare, a coloro che possiedono una vettura elettrica, che dovrà necessariamente rimanere ferma per così tanto tempo, Enel X suggerisce alcune pratiche soluzioni presenti nel documento "Electric Vehicle Maintenance Tips for Covid-19 Shelter in Place".

Manutenere la batteria

Il cuore di un'auto elettrica è la batteria. La gestione della carica si impara guidando: si inizia a conoscere il comportamento della nuova tecnologia per non rischiare di arrivare a fine giornata in prossimità dello 0% e danneggiare col tempo gli accumulatori. Un po' come è avvenuto nel passato dai cellulari agli smartphone. Fortunatamente, le vetture a zero emissioni sono abbastanza intelligenti da aiutare chi sta al volante a pianificare la migliore strategia e suggerire quando e dove fermarsi in base al tragitto impostato.

Se, invece, l'auto è ferma per molto tempo qui sorgono i dubbi. Il consumo energetico in stand by (il fenomeno "vampire drain"), spiega Enel X, è uno degli effetti più evidenti di una costante perdita di energia di una vettura parcheggiata per un lungo periodo. Secondo la società del gruppo Enel, il segno negativo si attesta tra l'1 e il 2% su base giornaliera e la stima potrebbe aumentare a temperature più rigide. 

Per chi ha installato presso la propria abitazione o garage una wallbox - colonnina domestica - questa perdita di energia può essere facilmente gestita tenendo la spina dell'auto elettrica collegata alla colonnina e, tramite app, impostare uno stato di carica tra il 70 e l'80% per aumentare la durata e, di conseguenza, la vita degli accumulatori.

Chi, invece, non possiede una wallbox può controllare da remoto con l'app lo stato della carica e valutare come intervenire in altro modo nel caso ci fosse un eccessivo drenaggio dell'energia della batteria a causa anche dei sistemi connessi installati a bordo della vettura.

Tag

Auto Elettrica  · Batteria  · Enel X  · wallbox  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Rinnovata per tre anni l’intesa tra il gruppo di energia elettrica e l’autodromo in provincia di Roma per la sperimentazione dei sistemi di ricarica per l’e-mobility

· di Redazione

Il capo della Polizia Franco Gabrielli: "Modulo aggiornato con le nuove disposizioni del governo. Troppi furbi, dobbiamo spezzare la catena del contagio". Lo puoi scaricare qui