Ultimo aggiornamento  14 luglio 2020 15:29

Exor: 200 milioni nel ride sharing.

Edoardo Nastri ·

Exor, holding controllata dalla famiglia Agnelli-Elkann e proprietaria di diverse società tra cui il gruppo Fiat Chrysler, investe 200 milioni di dollari in Via Transportation, startup americana dedicata al ride sharing nelle grandi metropoli. Via fa viaggiare attraverso un’app circa 70 milioni di persone all’anno ed è attiva in oltre 70 città nel mondo.

L’operazione verrà finalizzata entro giugno e l’acquisizione di Exor è pari all’8,87%. Noam Ohana, numero uno di Exor Seeds - il ramo della holding dedicato a investire in giovani società - entrerà nel consiglio di amministrazione di Via come amministratore.

“In questo momento particolarmente impegnativo, è più importante che mai lavorare in modo creativo per un futuro più sostenibile al di là di questi giorni difficili. Il nostro investimento in Via sottolinea il nostro impegno nel costruire grandi aziende per un domani migliore”, commenta John Elkann presidente e ceo di Exor.

Obiettivo ridurre il traffico 

Via Transportation nasce nel 2012 a New York da un’idea di Daniel Ramot e Oren Shoval per fornire un servizio di trasporto condiviso da parte di privati nella Grande Mela. La startup ha brevettato un nuovo algoritmo dedicato ai trasporti capace di abbinare le richieste di più passeggeri che desiderano spostarsi in una medesima direzione: “La piattaforma riduce significativamente la congestione urbana di traffico e fornisce un servizio di alta qualità e a basso costo”, spiegano Ramot e Shoval.

L’investimento di Exor “è orientato a potenziare la piattaforma verso una fase successiva del suo sviluppo per cambiare il modo in cui le persone si muovono nelle città”, si legge in una nota per la stampa. La società newyorkese, valutata circa 2,3 miliardi di dollari, è tra le concorrenti principali di Lift e Uber. Al momento la maggior parte dei mezzi utilizzati da Via sono dei van Mercedes-Benz Classe V, chissà che dopo l’investimento fatto Exor non deciderà per una fornitura di Chrysler Pacifica già utilizzate da Waymo per una sperimentazione sulla guida autonoma 

Tag

Exor  · Ride Sharing  · Via Transportation  · 

Ti potrebbe interessare

· di Patrizia Licata

La legge AB5, approvata dalla Camera dello stato, equipara i lavoratori della "gig economy" ai dipendenti. In vigore nel 2020? Le aziende di ride hailing pronte alla battaglia...