Ultimo aggiornamento  26 settembre 2020 05:21

Dall'America con un click.

Angelo Berchicci ·

Che siano muscle car o grossi pickup, le auto americane hanno sempre un fascino particolare. Peccato che spesso molti modelli, come le versioni più potenti e quelle in edizione limitata, non siano destinati al mercato europeo. Una soluzione può essere il nuovo servizio creato dall’importatore austriaco Peicher Automotive, che permette ai suoi clienti di visualizzare le auto presenti nelle concessionarie americane e scegliere quale importare.

Un network specializzato 

Si chiama World Wide Stock e sembra un normale marketplace online con inserzioni di auto usate e chilometro zero. In realtà tutte le vetture presenti si trovano oltreoceano, all’interno di concessionarie che aderiscono a un network specializzato.

Una volta scelta l'auto che fa per voi (nella maggior parte dei casi si tratta di vetture di seconda mano con non più di cinque anni e 80mila chilometri, ma vi sono anche auto d’epoca), basta un semplice click per essere ricontattati dalla Peicher, che vi invierà una proposta di acquisto via e-mail, accettata la quale il veicolo verrà importato.

Pensano a tutto loro

Dettaglio non da poco, la cifra indicata in ogni annuncio include il prezzo del veicolo, l’importazione, lo sdoganamento e le spese per la reimmatricolazione nell’Unione Europea, tutti procedimenti a cui provvederanno gli esperti della Peicher (non sono conteggiate invece le tasse applicate dai singoli paesi, come l’Iva italiana, che dovranno essere calcolate a parte).

Per ricevere la propria muscle clar o il proprio pickup bisognerà aspettare dalle 3 alle 6 settimane, il tempo necessario per l’importazione e per le pratiche successive, dopodiché si potrà ritirare la vettura presso la cosiddetta “Dodge City”, la grande concessionaria della famiglia Peicher a Werndorf, vicino Graz.

Anche in pronta consegna

Chi non è disposto ad aspettare, tuttavia, può scegliere tra un gran numero di veicoli in pronta consegna presso lo showroom austriaco, dove sono presenti anche auto appena uscite di fabbrica, come la Shelby Mustang GT500 2020, mossa da un potente V8 sovralimentato da 770 cavalli, o la Shelby F-150 Supersnake, versione ad alte prestazioni dell’omonimo pickup.

Vere e proprie icone a stelle e strisce, che la Ford ha rinunciato ad importare ufficialmente in Europa per via della normativa sulle emissioni di CO2. Ovviamente, il fatto di dover ricorrere a vie traverse ha un suo prezzo: per entrare in possesso di una Shelby Gt500 appena arrivata dagli States bisogna sborsare 154mila euro a cui aggiungere l’Iva, una cifra parecchio distante dai 74mila dollari (66mila euro) necessari in America.

Tag

America  · Muscle car  · Mustang Shelby GT500  · Peicher  · pick up  · 

Ti potrebbe interessare

· di Angelo Berchicci

Una Police Interceptor del 2009 pari al nuovo in vendita presso un concessionario del Sud Dakota. Meno di 14mila euro per un'autentica auto della polizia americana

· di Angelo Berchicci

Guidata dal pilota protagonista del film "Le Mans '66", è stata la prima Mustang a vincere una gara. Potrebbe diventare l'esemplare più costoso di sempre