Ultimo aggiornamento  04 dicembre 2021 09:41

Lamborghini: record e preoccupazioni.

Paolo Odinzov ·

Lamborghini ha chiuso il 2019 con ottimi risultati. L'avvio del 2020 era positivo ma ora tutto è fermo per l'emergenza Coronavirus.

“Abbiamo confermato il nostro trend di crescita segnando lo scorso anno nuovi record su tutti i fronti in termini economici - dice il ceo Stefano Domenicali - se da un lato guardiamo con orgoglio ai risultati ottenuti, dall'altro non possiamo ignorare la situazione che stiamo vivendo oggi causata dal diffondersi del Covid-19. Di fronte a queste circostanze, dobbiamo essere pronti a reagire con rapidità, in modo razionale ed efficace. L'eccellente inizio del 2020, confermato dalle vendite registrate nei primi due mesi, ci dà la giusta motivazione per affrontare in modo veloce e proattivo questa sfida completamente nuova e dalla portata inimmaginabile”.

1,81 miliardi di euro di fatturato

Nel 2019 la Lamborghini ha consegnato a 8.205 vetture per un incremento del 43%, ottenuto soprattutto grazie alla richiesta del suv Urus che ha fatto segnare un +182% negli ordini con un totale di 4.962 unità. Il fatturato è salito del 28% a 1,81 miliardi di euro mentre l'utile operativo ha raggiunto i 271,7 milioni, per un margine del 15%.

Impossibile fare previsioni

Oggi però, spiega Domenicali, non è pensabile ipotizzare quale e come sarà lo sviluppo aziendale nei mesi a venire per le variabili non prevedibili derivanti dalla pandemia attuale: “Al momento non è possibile fornire una stima dettagliata degli effetti di questa situazione. Continueremo sulla linea della crescita sostenibile e ci prepareremo a cogliere nuove opportunità nel campo dell'innovazione e della tecnologia per raggiungere nuovi traguardi”.

Le novità previste

Il calendario per il 2020 della Lamborghini prevede - Coronavirus permettendo - l'inizio delle consegne dei nuovi modelli derivati dalla Huracán EVO V10 e della supersportiva ibrida a edizione limitata Sián, oltre ad altre vetture non ancora presentate al pubblico per la produzione delle quali la Casa del Toro ha recentemente ampliato la forza lavoro portandola da 1.643 a 1.788 dipendenti. Non resta che aspettare.

Tag

Bilancio 2019  · Business  · coronavirus  · Lamborghini  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Odinzov

Nel 1986 la Casa del Toro lanciava il primo suv sportivo della storia, padre del modello a ruote alte che oggi macina record di vendite per il costruttore

· di Sergio Benvenuti

La nuova hypercar della Squadra Corse ha effettuato il suo primo periodo di test. Il motore aspirato da 6,5 litri di cilindrata eroga 830 cavalli. Debutto mondiale in estate

· di Luca Gaietta

Il modello venne prodotto nel 1987 in un solo esemplare, quando il marchio di Sant'Agata Bolognese apparteneva al costruttore americano. Oggi è esposto nella sede di Auburn Hills

· di Redazione

Si ferma anche lo stabilimento bolognese. "Pronti però a ripartire per affrontare le nuove importanti e impegnative sfide del mercato", ha detto il ceo Domenicali

· di Carlo Cimini

Con 8.205 automobili vendute nel 2019 a livello globale, il costruttore di Sant'Agata Bolognese ha registrato un incremento nelle consegne per il nono anno consecutivo