Ultimo aggiornamento  31 ottobre 2020 14:08

Covid-19, Ford stop al dividendo.

Linda Capecci ·

Ford sospende il dividendo e ritira la guidance per la performance finanziaria del 2020, con l'obiettivo di preservare le proprie risorse durante l'emergenza Covid-19. La Casa automobilistica statunitense dopo aver annunciato lo stop della produzione negli Stati Uniti, come hanno fatto Gm e Fca, ha comunicato la sospensione del pagamento della cedola (azioni e titoli di credito), decisa lo scorso 4 febbraio, del valore di circa 2,5 miliardi di dollari.

Agire con prudenza

In precedenza, l'azienda aveva dichiarato che avrebbe pagato 0,15 dollari ad azione, che in base al valore di chiusura del titolo del 17 marzo, rappresenterebbe un dividendo del 13,33%.

Il costruttore ha annunciato di aver ritirato i 15,4 miliardi di dollari rimanenti nelle due linee di credito già esistenti: la mossa darà così a Ford oltre 37 miliardi in contanti, un ammontare pari ai ricavi del quarto trimestre.

Ford ha inoltre dichiarato che offrirà agli acquirenti di nuove auto fino a sei mesi di agevolazioni sui pagamenti.

Per superare la crisi

"Come abbiamo fatto durante la Grande Recessione, Ford sta lavorando per superare la crisi in modo tale da salvaguardare business, forza lavoro, clienti e venditori", ha spiegato in una nota il ceo Jim Hackett.

Il costruttore ha fatto sapere che aggiornerà le sue previsioni quando comunicherà i risultati del primo trimestre, il prossimo 28 aprile. "Sebbene ovviamente non prevedessimo la pandemia - ha aggiunto Hackett - abbiamo mantenuto un bilancio solido e un'ampia liquidità che ci permetteranno di continuare a investire nel nostro futuro".

Tag

Borsa  · Covid19  · Ford  · Mercato Usa  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Gli impianti del costruttore negli Usa potrebbero essere costretti a uno stop la prossima settimana per mancanza di rifornimenti di propulsori dalle fabbriche del paese...

· di Redazione

"La ripresa delle attività dipende fortemente dall'evoluzione della situazione di emergenza delle prossime settimane", ha affermato la Casa automobilistica in una nota ufficiale