Ultimo aggiornamento  31 ottobre 2020 14:05

Cina, a Wuhan riparte l'industria dell'auto.

Redazione ·

Dopo il lungo stop a causa della diffusione del coronavirus, nella provincia cinese dell'Hubei riparte l'industria automobilistica.

L'amministrazione locale del capoluogo di Wuhan - una dei più importanti siti industriali del Paese orientale ed epicentro, suo malgrado, dell'epidemia di Covid-19 in Cina - ha autorizzato la ripresa della produzione alle Case automobilistiche e ai produttori di componentistica del settore.

Lo ha reso noto in conferenza stampa Cao Guangjing, vice governatore della provincia centrale, che ha anche affermato come "l'industria automotive non può permettersi ulteriori ritardi nella ripresa delle attività".

La Dongfeng, il terzo costruttore del Paese, con sede proprio a Wuhan, ha ricominciato l'attività nei suoi stabilimenti e negli impianti che gestisce con Honda, Nissan, Psa e Renault, per un totale di 160mila dipendenti. Riparte anche il sito di General Motors, in partnership con Shanghai Automotive Industry (Saic).

Tag

Cina  · coronavirus  · Covid19  · Wuhan  · 

Ti potrebbe interessare

· di Francesco Paternò

La aziende spingono, i sindacati più cauti in nome della salute. Il caso americano e quello italiano. La Ferrari potrebbe farcela per prima nel rispetto delle regole

· di Carlo Cimini

Il mezzo pubblico con i colori della nostra bandiera circola per la metropoli da 12 milioni di abitanti gemellata con Verona in segno di solidarietà con l'Italia

· di Angelo Berchicci

Riparte la produzione nell'epicentro cinese della pandemia di coronavirus. Costruttori e fornitori riaprono gli impianti. Nella città i nuovi casi sono meno di una decina