Ultimo aggiornamento  30 settembre 2020 01:13

Bmw: "2020, giù vendite e margini".

Edoardo Nastri ·

Oliver Zipse, ceo del gruppo Bmw, inizia la conferenza stampa in streaming sui dati di bilancio annunciando la chiusura degli stabilimenti europei fino al 19 aprile. Un provvedimento preso per fronteggiare la pandemia di coronavirus: “Tuteliamo la salute dei nostri dipendenti e chi può continua a lavorare da remoto. Siamo pronti e preparati per fronteggiare l’emergenza”.

Contrariamente a quanto fatto da Volkswagen, Bmw ha dato una stima dell’impatto che il virus avrà sui margini del costruttore tedesco nel 2020. “I volumi subiranno un netto calo, mentre il margine Ebit dei veicoli che quest’anno è stato intorno al 5%, secondo le nostre previsioni scenderà intorno al 2-4%”.

Utile in calo, vendite in aumento

Il fatturato dello scorso anno del gruppo Bmw è stato di 104,210 miliardi di euro, il 7,6% in più rispetto al 2018 e per la prima volta nella storia ha superato la soglia dei 100 miliardi. L’utile operativo si è attestato intorno ai 7,4 miliardi di euro, il 17% in meno dell’anno precedente. Le cui ragioni sono state imputate all’andamento negativo dei prezzi di valute e materie prime.

Le consegne sono aumentate del 2,2% raggiungendo quota 2.538.367 unità. Per quanto riguarda il marchio Bmw, nel 2019 sono state vendute in tutto il mondo 2.185.793 auto, il 3,3% in più del 2018. La crescita è stata particolarmente forte nei segmenti più costosi del costruttore tedesco e per le vetture 100% elettriche. I prodotti di lusso, come Serie 7 e Serie 8, hanno avuto un aumento dei volumi del 75%, quasi 100 mila unità in più, mentre la i3 a zero emissioni, ha registrato un +13% a quasi 40mila esemplari.

Mini in calo, Rolls-Royce migliore di sempre

Le consegne delle Mini nel 2019 sono state pari a 347.474 unità, in calo del 4,6%. Zipse ha tuttavia sottolineato che la Countryman ibrida plug-in è stata particolarmente popolare, con immatricolazioni in crescita del 28% a quasi 17mila unità.

Rolls-Royce ha registrato la miglior performance di vendita in 116 anni di storia. Le immatricolazioni sono state 5.100 nel 2018, contro le 4.194 del 2018 (+21,6%). Un successo registrato in tutti i mercati dove il brand di lusso è proposto, primo fra tutti il Nord America.

In Europa il gruppo Bmw ha consegnato 1.083.669 unità l’1,2% in meno del 2018, mentre negli Usa la crescita è stata del 5,7% (375.751 veicoli) e in Cina del 14% (724.733 auto).

Elettrificazione al centro

Oliver Zipse ha ribadito quanto sia importante l’elettrificazione dei modelli del gruppo per raggiungere gli obiettivi di CO2 previsti dall’Unione Europea per il 2020-2021. La strategia si muove intorno allo sviluppo di vetture proposte con tutti i tipi di propulsione: “Ne sono un esempio la Bmw X3 che verrà venduta con motori a benzina, diesel, plug-in e completamente elettrica e la prossima generazione della Serie 7 che seguirà lo stesso schema propulsivo”. 

Gli investimenti previsti in ricerca e sviluppo fino al 2025 sono di 30 miliardi di euro, con l'intenzione, tra l'altro, di ridurre del 50% le proposte di motori per un minor tempo di sviluppo delle vetture. Una mossa che secondo Zipse permetterà un risparmio di circa 12 miliardi di euro entro il 2022. "Entro tre anni saranno 25 i modelli a batteria, di cui più della metà completamente elettrici".

Tag

Bilancio 2019  · BMW  · Mini  · Rolls-Royce  · 

Ti potrebbe interessare

· di Edoardo Nastri

Sindacati e rappresentanti dell'industria chiedono di tornare il prima possibile a produrre e vendere vetture nel paese. A rischio la spina dorsale economica della Germania

· di Edoardo Nastri

"Questo elemento naturale diventerà uno dei 4 pilastri della nostra offerta di domani", dice Klaus Fröhlich, responsabile della ricerca. Dal 2022 i primi modelli, in collaborazione...

· di Edoardo Nastri

Il ceo del gruppo tedesco annuncia che la prossima generazione dell'ammiraglia sarà anche a zero emissioni. In arrivo 25 modelli elettrificati entro il 2023

· di Edoardo Nastri

"Impossibile fare previsioni per il 2020 a causa del coronavirus", dice il ceo Bram Schot. Utile operativo scende a 4,5 miliardi (-0,2%). Cinque elettriche nel 2020

· di Valerio Antonini

Test su strada (e sul ghiaccio) per il concept presentato a Pechino nel 2018. Batteria da 70 chilowatt, autonomia 400 chilometri. Prodotto in Cina, sul mercato nel 2020