Ultimo aggiornamento  10 luglio 2020 18:48

Volkswagen ID.1, l'ottava elettrica.

Edoardo Nastri ·

I 75 nuovi modelli elettrici che il gruppo Volkswagen ha intenzione di lanciare entro 2029 sono sufficienti per coprire tutti i segmenti di riferimento, dai suv alle sportive, dai van alle station wagon. E le citycar? Ralf Brandstätter, numero uno del marchio Volkswagen, ha dichiarato alla rivista Car che nei piani è previsto il lancio di una piccola vettura da città che dovrebbe arrivare nei concessionari verso il 2023.

La citycar, che seguendo la logica potrebbe chiamarsi ID.1, potrebbe avere un'autonomia di circa 250 chilometri, un prezzo inferiore ai 20mila euro e sarà basata, come tutte le prossime elettriche Volkswagen, sulla piattaforma Meb, un’architettura modulabile a seconda del segmento desiderato, con le batterie distribuite su tutto il pianale.

Le prime elettriche di serie

“La Meb ci permette di risparmiare nella produzione circa il 40% dei costi rispetto alle vetture elettriche basate su telai tradizionali”, com’è avvenuto con la e-Up, l’attuale citycar elettrica del marchio tedesco. La ID.1 andrà a sostituirla.

Il costruttore ha anticipato di due anni, dal 2025 al 2023, l’obiettivo di vendere 1 milione di auto a zero emissioni nel mondo. Un traguardo certamente non facile, ma che a Wolfsburg credono di raggiungere con il successo della famiglia ID, un’offensiva di diversi modelli anticipati al ritmo di due concept car all’anno. Quelli visti finora sono sette e della ID.1 ancora non c’è traccia.

I prototipi ai quali sono seguiti modelli di serie sono la ID concept, svelata nel 2016 al Salone di Parigi e venduta con il nome ID.3, e la ID Crozz, vettura che anticipa la ID.4, in vendita, secondo quanto dichiarato da Volkswagen, entro la fine dell’anno. La ID.4 di produzione sarà probabilmente presentata al Salone di New York 2020, spostato da aprile a fine agosto (26/08-06/09) per l'emergenza coronavirus. 

…e quelle che arriveranno

Nel 2021 dovrebbe arrivare la ID. Roomz, suv a sette posti, e dal 2022 la ID. Buzz, un van che richiama nel design il mitico van Volkswagen T1, la berlina ID. Vizzion e la ID. Space Vizzion, shooting brake presentata sotto forma di prototipo al Salone di Los Angeles 2019.

“La piena libertà che ci dà la piattaforma Meb ci permetterà di realizzare alcuni modelli esclusivi e divertenti”, ci raccontava Klaus Bischoff, responsabile del design Volkswagen (e dal primo aprile di tutto il gruppo tedesco) al Salone di Ginevra 2019 descrivendoci la ID.Buggy, una rivisitazione a zero emissioni della Dune Buggy degli anni 60. ID, una gamma infinita e pronta ad accogliere anche modelli di nicchia. 

Tag

Ti potrebbe interessare

· di Angelo Berchicci

Il secondo veicolo elettrico di nuova generazione sarà un crossover. La piattaforma MEB è la stessa della ID.3 e sarà dotato anche di trazione integrale. Arriverà entro l'anno

· di Edoardo Nastri

Parte il lancio della compatta tedesca a batteria nata sulla piattaforma Meb: 1.000 euro per prenotarla, prezzo 40mila euro. 420 chilometri di autonomia, consegne nel 2020