Ultimo aggiornamento  20 aprile 2021 03:56

Musk va fuoristrada sul coronavirus.

Linda Capecci ·

Nelle ultime ore Elon Musk, il ceo di Tesla, ha dato il massimo della sua espressione comunicativa. Il numero uno dell'azienda californiana sostiene che ci siano più probabilità di morire in un incidente d'auto che di coronavirus: lo ha comunicato ai dipendenti della società aerospaziale SpaceX – da lui fondata - tramite un'email aziendale.

"Il rischio di morte per aver contratto il Covid-19 è molto inferiore a quello che avete corso per aver esservi messi al volante della vostra auto fino a casa. Non è tra i primi 100 fattori di letalità negli Stati Uniti. Ci sono circa mille decessi automobilistici in più rispetto a ogni morte per Covid-19.", ha scritto.

Marchio di fabbrica

Le controverse dichiarazioni di Musk ormai sono diventate un marchio di fabbrica: già la scorsa settimana  aveva scritto su Twitter, il suo social preferito, un messaggio che ha fatto scalpore "il panico da coronavirus è stupido". L'opinione pubblica lo ha ampiamente criticato, che non sembra aver preso sul serio l'allarme pandemia.

I dipendenti di SpaceX continuano a lavorare presso la sede centrale dell'azienda a Hawthorne, in California, mentre gli uffici e gli stabilimenti industriali Tesla sono rimasti aperti per la produzione di automobili.

Nel frattempo, il Covid-19 ha continuato a diffondersi anche negli Stati Uniti, che si stanno fermando per provare a ridurre l'impatto.

Ottimista

Il ceo sembra non pensare minimamente a quali potrebbero essere le ripercussioni del coronavirus sul mercato: la scorsa settimana Musk ha festeggiato con un tweet un milione di Model Y prodotte, e in un altro post sulle previsioni di vendita  è stato davvero ottimista: "Nel 2020 arriveremo senza problemi alle 500 mila unità, superando le 367mila del 2019".

Software in pensione

Durante la conferenza Satellite 2020 in cui non si parlava però di virus, Musk ha usato gli stessi toni sprezzanti rispondendo a una domanda sull'importanza del software come fattore di differenziazione nella tecnologia moderna, esprimendo la sua opinione su Apple e sulla qualità degli  aggiornamenti iOS: "Sono un utente di iPhone ma penso che alcuni dei recenti aggiornamenti software siano stati pessimi: hanno rotto il mio sistema di posta elettronica. Ci sono un sacco di software là fuori, e alcuni di essi sono come quelli che li hanno sviluppati... in pensione o forse morti. Quindi, come si può risolvere il problema? Abbiamo bisogno di molte più persone intelligenti che lavorino ai software."

Tag

coronavirus  · Elon Musk  · Space X  · Tesla  · Twitter  · 

Ti potrebbe interessare

· di Linda Capecci

Il ceo di Tesla nelle sue uscite, social e pubbliche, spesso supera il limite. Ecco alcune delle sue dichiarazioni: dagli alieni al covid, passando per Ford e il trasporto pubblico

· di Edoardo Nastri

Un video su YouTube mostra le fasi di produzione del crossover elettrico compatto. Il ceo Musk intanto chiude gli impianti e fa i conti con un -50% a Wall Street