Ultimo aggiornamento  27 ottobre 2021 04:51

Mercedes, la EQC sarà anche Brabus.

Angelo Berchicci ·

Brabus è un nome conosciuto per le sue elaborazioni estreme delle vetture Mercedes. Non vi è auto della “Stella” che non abbia ricevuto le attenzioni del tuner tedesco e oggi si aggiunge un nuovo capitolo dedicandosi per la prima volta ad un veicolo elettrico, la Mercedes-Benz EQC.

Modifiche conservative

Rimarranno delusi quanti si aspettavano centinaia di cavalli in più come da tradizione dell’azienda. In questo caso, l’elaborazione realizzata da Brabus è piuttosto conservativa: il suv a batteria vede passare la sua potenza da 408 cavalli (300 kW) a 422 cavalli (310 kW). Più sostanzioso invece l’incremento di coppia massima: da 760 a 830 newtonmetri.

Valori che sono stati ottenuti modificando elettronicamente i parametri di funzionamento delle due unità elettriche, che dal punto di vista meccanico rimangono invariate, così come la batteria agli ioni di litio da 80 chilowattora.

Prestazioni extra on-demand

Queste modifiche, comprese in un kit chiamato E-PowerXtra, permettono alla Mercedes EQC 400 4Matic di scattare da 0 a 100 chilometri orari in 4,9 secondi (invece di 5,1 secondi) e di raggiungere una velocità massima di 180 chilometri all’ora (limitata elettronicamente). I valori extra di potenza e coppia sono sfruttabili solamente selezionando la modalità di guida S (la più sportiva). In tutti gli altri casi, quindi, il suv a zero emissioni sfrutta le sue specifiche standard, in modo da mantenere inalterata l’autonomia.

Occhio all'aerodinamica

A livello estetico l’azienda tedesca ha sviluppato un pacchetto per rendere più aggressiva la vettura e migliorarne anche la penetrazione aerodinamica, composto da un nuovo paraurti anteriore, spoiler posteriore più pronunciato e minigonne laterali. Completano il kit gli specifici cerchi in lega da 20 o 21 pollici.

Anche negli interni si nota un intervento meno incisivo rispetto allo sfarzo a cui Brabus ci ha abituati. Le modifiche si limitano infatti a nuovi pellami per i sedili, pedaliera in alluminio, battitacco retroilluminato, e a una serie di dettagli personalizzati sparsi nell’abitacolo. L’elaborazione firmata Brabus è ancora in fase di sviluppo e dovrebbe essere resa disponibile in Europa entro l’estate. Prezzi non ancora comunicati. 

Tag

Brabus  · Mercedes Benz  · Mercedes EQC  · Mercedes-Benz Eqc  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Odinzov

Presentata nel 1970, aveva un motore rotativo e nei piani della Casa doveva essere la base per una sportiva adatta anche ai rally. E' stata la prima auto progettata interamente al...

· di Linda Capecci

Daimler avrebbe dimezzato gli obiettivi di produzione fissati per il 2020 della sua 100% elettrica: da 60mila a 30mila unità a causa della carenza nella fornitura degli...