Ultimo aggiornamento  20 aprile 2021 04:03

Coronavirus: Ferrari non ferma Maranello.

Redazione ·

Attraverso una nota ufficiale, Ferrari conferma la sua continuità operativa e specifica di aver attivato tutte le misure necessarie per consentire ai propri dipendenti della cosiddetta "zona rossa" di svolgere l'attività nelle migliori condizioni sanitarie.

In data 8 marzo, il governo italiano ha approvato una nuova legge in cui sono state introdotte ulteriori misure preventive per le aree maggiormente colpite dal coronavirus. Maranello e la sede del Cavallino rientrano in questi territori.

"Prima la salute dei dipendenti"

Ferrari, tuttavia, è in continuo contatto con le autorità ed è pronta ad adattare le sue misure di sicurezza in relazione all'evoluzione della situazione epidemiologica. Perché, come si legge sempre nella nota, "la salvaguardia della salute e del benessere dei dipendenti è di assoluta priorità".

Tag

coronavirus  · Ferrari  · Maranello  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

In una nota ufficiale, il gruppo conferma di mantenere attive le proprie strutture italiane con misure straordinarie, al fine di proteggere la salute dei dipendenti

· di Redazione

Per gestire l'emergenza Covid-19, il decreto dell'8 marzo è stato esteso a tutto il territorio. Qui il modulo di autocertificazione per i soli movimenti motivati

· di Carlo Cimini

Vendite record per le auto del Cavallino nel 2019, +10% sull'anno precedente. Positivi gli altri numeri, cala però l'utile netto. Il titolo perde in borsa