Ultimo aggiornamento  12 luglio 2020 14:45

Giulia GTA e le altre.

Edoardo Nastri ·

Se non basta una Quadrifoglio, ci vuole una GTA. Alfa Romeo riporta in vita dopo 15 anni la sigla che ha fatto battere il cuore a tanti appassionati del marchio, Gran Turismo Alleggerita, e presenta la Giulia GTA. 500 esemplari ordinabili da subito, un 2.9 V6 biturbo, 540 cavalli e 3,6 secondi per schizzare da 0 a 100 chilometri orari. Questi sono alcuni degli impressionanti numeri della berlina del Biscione, mancano quelli del prezzo, al momento ancora top secret.

La Giulia GTA arriva in un segmento più che elitario, fatto di poche competitor e tutte decisamente aggressive. L’offerta di berline con più di 500 cavalli in Europa scarseggia sempre di più: i motori potenti e di grossa cilindrata emettono un grande quantitativo di anidride carbonica che rischia di sballare la media della CO2 prodotta dai veicoli venduti da ogni marchio, con conseguenti multe salate da parte dell’Unione Europea. Meglio dunque non esagerare.

Avversarie tutte tedesche 

La lista delle avversarie della Giulia GTA non è folta, ma è più che agguerrita. Se si comprendono nel gruppo anche le vetture dalla linea del tetto un po’ più inclinata delle berline tradizionali (chiamate impropriamente coupé a quattro porte), la prima in ordine alfabetico è l’Audi RS7 Sportback. La tedesca può contare su un 4.0 V8 da 600 cavalli, dotato addirittura di sistema d’ibridizzazione leggera. La RS7 Sportback, che ha prezzi da 137mila euro, ha quattro ruote motrici e dichiara 3,6 secondi per passare da 0 a 100. Gli stessi della Giulia GTA.

Scorrendo il listino si incontra la Bmw M5, un must tra gli appassionati del settore la cui prima generazione ha debuttato nel 1984. Un solo motore, 4.4 V8, due varianti di potenza: 600 o 625 cavalli, rispettivamente per la versione “normale” o la dopata M5 Competition. Anche per questa supercar con architettura da berlina i prezzi sono a sei cifre: 123.250 euro per la prima, 132.450 per la più potente. Lo stesso propulsore viene utilizzato per la M8 Gran Coupé, dove i tre volumi sono più morbidi e meno definiti, declinata anch’essa nella versione Competition (155.300 e 172.800 euro).

La rivale più diretta è di Mercedes 

Se al momento in cui si scrive Maserati ha tolto dal listino la versione V8 GTS della sua berlina di rappresentanza Quattroporte, a far stridere le gomme ci pensa Mercedes con la C 63 AMG S (108.299 euro), forse per segmento d’appartenenza la rivale più diretta della Giulia GTA. Il 3.9 V8 da 510 cavalli sviluppa 700 newtonmetri di coppia massima facendo schizzare la tedesca da 0 a 100 in 4 secondi netti. Per chi vuole qualcosa di più grande lo stesso schema propulsivo si ritrova sulla Classe E (E 63 AMG) dove però i cavalli sono 571 per versione normale e 612 per la S (123.209 e 131.444 euro). 

Tag

Alfa Romeo Giulia GTA  · Audi Rs7  · Bmw M5  · Mercedes-Amg  · 

Ti potrebbe interessare

· di Angelo Berchicci

Presentata la versione più corsaiola della berlina in due allestimenti. Tanta fibra di carbonio, 540 cavalli e 100 chili in meno per un rapporto peso-potenza da primato