Ultimo aggiornamento  26 settembre 2020 05:28

Palermo: il Tar dice sì alla ztl notturna.

Marina Fanara ·

Alla fine, il Tar ha dato ragione al Comune di Palermo: la ztl notturna ci sarà. Il tribunale amministrativo, infatti, ha bocciato il ricorso presentato da un gruppo di commercianti e imprenditori contrari all'entrata in vigore del provvedimento voluto dall'amministrazione per contenere i picchi di traffico e inquinamento in centro nelle ore della "movida" nelle notti del weekend.

La nuova disciplina entrerà in vigore presumibilmente tra breve visto che la ztl notturna sarebbe dovuta essere attiva già dal 31 gennaio scorso.

Estate e inverno: come funziona

Non si tratta di una nuova zona a traffico limitato, ma di un'estensione degli orari interdetti al transito nella ztl centrale dove è vietato l'ingresso ai veicoli più inquinanti dal lunedì al venerdì, dalle ore 8 alle 20: eccezione per i mezzi elettrici e ibridi, i veicoli dei residenti e di chi è munito di pass giornaliero (ammessi solo per auto e furgoni diesel a partire da Euro 4 e benzina da Euro 3).

Nella ztl notturna, in sostanza, il venerdì e il sabato le suddette limitazioni al transito sono estese anche nella fascia oraria che va dalle ore 23 alle 6 del mattino successivo. In dettaglio, dal 1° novembre al 30 aprile, il venerdì i divieti di circolazione sono attivi dalle 8 alle 20 per poi riprendere alle 23 (con tre ore di intervallo, quindi, in cui si può passare) fino alle 6 di sabato. Sempre di sabato, dalle 6 alle 20 ingresso libero a tutti i veicoli dopodiché si riattiva la ztl notturna fino alle 6 di domenica.

Durante la bella stagione invece (dal 1° maggio al 31 ottobre) l'orario interdetto al transito sarà senza interruzione il venerdì dalle 8 alle 6 di sabato, per poi riprendere dalle 20 fino alle 6 della domenica. Per quanto riguarda i pass costano 5 euro e, come dicevamo, non valgono per i veicoli più inquinanti e nel caso della ztl notturna vanno sempre acquistati prima di accedere all'area (normalmente, invece, si può anche provvedere dopo l'ingresso).

Obiettivo: movida a basso impatto

"Non avevamo dubbi della bontà tecnico-amministrativa del provvedimento", ha commentato il sindaco Leoluca Orlando, "e della sua utilità per ridurre l'inquinamento acustico e dell'aria nel centro storico".

"Contrariamente a quanto sostenuto da qualcuno", aggiunge il sindaco, "la ztl notturna sarà uno strumento per rivitalizzare le attività economiche. Sia quelle del centro, perché ci sarà una riduzione della pressione veicolare e del conseguente caos, sia quelle esterne al centro perché la ztl favorirà una redistribuzione dell'utenza su tutto il territorio cittadino".

Taxi: tariffa fissa a 10 euro

Nel frattempo il Comune ha già deciso di potenziare i mezzi pubblici in servizio nell'area per facilitare gli spostamenti di chi non potrà utilizzare l'auto. Rafforzata in particolare la linea 101 nelle ore serali con passaggi ogni 15 minuti.

Grazie a un accordo con i taxisti, inoltre, le corse per accedere nella ztl centrale da alcuni parcheggi limitrofi saranno offerti a una tariffa forfettaria di 10 euro a prescindere dal numero delle persone a bordo. 

Tag

Palermo  · Restrizioni circolazione  · Ztl  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

Lo ha stabilito il ministero dell'Interno: le telecamere per il controllo degli ingressi possono accertare anche la regolarità della copertura assicurativa, ma solo sui veicoli non...