Ultimo aggiornamento  05 aprile 2020 15:31

Musk a fine anno su Marte.

Linda Capecci ·

SpaceX, la società aerospaziale del ceo di Tesla Elon Musk, ha ottenuto da Los Angeles l'approvazione per la costruzione di un impianto di ricerca e produzione dove sviluppare un'astronave. Il consiglio comunale della città californiana ha destinato all'impianto un tratto di terra libera nella zona del porto, aprendo la strada verso lo sviluppo di un veicolo spaziale per trasportare gli umani sulla Luna e su Marte.

Quale spazio

SpaceX sta per accendere un leasing su 5,5 ettari di proprietà sulla Terminal Island, con un affitto iniziale da 1,7 milioni di dollari l'anno e la possibilità di espandere il suo sito a 7,7 ettari.

La futura struttura, ricavata da edifici industriali abbandonati, dovrebbe offrire, secondo Musk, 130 nuovi posti di lavoro, e sarà destinata a ricerca, progettazione e produzione di componenti aerospaziali.

Space Oddity

Il sito del porto di Los Angeles avvicinerà ulteriormente lo sviluppo dell'astronave al quartier generale di SpaceX nel sobborgo di Hawthorne, a Los Angeles, dove Musk ha prodotto i razzi Falcon 9, come l'Heavy, che nel 2018 ha lanciato la Tesla Roadster 2 rosso ciliegia di proprietà dello stesso Elon nello spazio, sulle note di “Space Oddity” di David Bowie.

Come progettato, l'astronave stessa sarà in realtà parte di un grande sistema di razzi alti complessivamente 118 metri, in grado di trasportare decine di persone sulla Luna e su Marte in un solo lancio.

Musk ha dichiarato che la navicella potrebbe esser pronta per il primo volo orbitale di prova entro fine anno.

Tag

Elon Musk  · Falcon 9  · Roadster 2  · Tesla  · 

Ti potrebbe interessare

· di Linda Capecci

Elon Musk amplia l'offerta di distribuzione per adattarsi alle odierne restrizioni: l'idea è far trovare il veicolo acquistato vicino casa o al posto di lavoro, da sbloccare con...

· di Carlo Cimini

Il ceo di Tesla annuncia che il razzo Falcon Heavy volerà verso il pianeta rosso con a bordo la nuova supercar di sua proprietà. Si parte nel 2018, sulle note di Bowie