Ultimo aggiornamento  05 aprile 2020 16:11

Londra: ricarica elettrica a domicilio.

Colin Frisell ·

LONDRA - Nella capitale inglese chi possiede un'auto a batteria e non ha accesso a un parcheggio privato o a un box può ora richiedere al proprio municipio di installare una colonnina nei pressi della sua abitazione. Per farlo i londinesi possono interagire con la mappa interattiva messa a disposizione dal Council of London, un organismo pubblico che raccoglie i 32 quartieri che compongono la città.

Indicando il "borough" di residenza si accede a una pagina che consente di inviare una mail con la propria richiesta.

Il "Council of London" spera così di aiutare gli amministratori a identificare le zone dove la domanda è più alta e far fronte quindi alla crescente sete di colonnine.

Mercato in crescita

Nel 2019 nel Regno Unito sono state vendute complessivamente 37.850 auto elettriche, con una crescita rispetto all'anno precedente del 144%. Le vetture a batteria rappresentano l'1,6% dell'intero mercato. Dato che sale al 3,1% se si prendono in considerazione anche le ibride plug in.

Il trend appare positivo soprattutto tenendo in considerazione i numeri dello scorso dicembre: nell'ultimo mese del 2019 le elettriche pure vendute sono state 4.939, il 211% in più rispetto allo stesso mese del 2018 e la quota di mercato ha raggiunto il 3,3% del totale: aggiungendo anche le plug in questa percentuale sale al 6,3%.

Tag

Auto elettriche  · Council of London  · Londra  · 

Ti potrebbe interessare

· di Linda Capecci

Accordo tra il costruttore giapponese e la società Usa di taxi privati che conta di elettrificare tutta la flotta nella capitale inglese nel 2025. Ma per ora la sua licenza è...