Ultimo aggiornamento  10 luglio 2020 17:52

La spina di Peugeot 3008 e 508.

Angelo Berchicci ·

BARCELLONA - Per Peugeot il 2023 è dietro l’angolo. Entro questa data la Casa ha dichiarato che ciascun modello della gamma avrà una variante a batteria.

Una promessa che il costruttore sembra aver preso sul serio: dopo la presentazione delle sue prime due elettriche pure (e-208 ed e-2008), ora tocca al suv 3008 e alla berlina 508 (con relativa versione station wagon) ricevere la cura elettrificata con le sembianze questa volta dell’ibrido ricaricabile plug in.

Oltre a essere basate entrambe sulla piattaforma Emp2, 508 e 3008 sfruttano lo stesso sistema elettro-meccanico (condiviso con le sorelle Opel Grandland X, Ds7 e Citroen C5 Aircross), con la differenza che il suv è disponibile anche a quattro ruote motrici mentre l’ammiraglia rimane a trazione anteriore.

Modalità di guida per tutte le esigenze

A spingere le versioni Hybrid di 508 berlina e station wagon troviamo il 1.6 PureTech turbo a benzina da 180 cavalli assieme ad un'unità elettrica inserita tra il motore termico e il cambio automatico a doppia frizione EAT8, per una potenza totale di 225 cavalli. La batteria da 11,8 chilowattora è posizionata nel fondo della vettura e attraverso il selettore è possibile scegliere fra le varie modalità di guida.

All'avviamento l'auto è settata di default su "Electric" e si muove totalmente a zero emissioni, anche se il motore termico può accendersi temporaneamente in caso di accelerazioni improvvise. La 508 (analogamente alla 3008) è in grado di percorrere in elettrico tra i 50 e i 60 chilometri (secondo il ciclo Wltp).

Nella modalità "Hybrid" il sistema gestisce il powertrain in modo da ottimizzare i consumi, accendendo i due motori assieme o in maniera alternata, in base allo stile di guida e alla conformazione della strada. Posizionandosi su "Sport", invece, la priorità è data alle prestazioni e l'auto tende ad utilizzare prevalentemente il propulsore termico, a cui va in aiuto l'unità elettrica in caso di maggiore richiesta di potenza.

Buona l'integrazione tra le varie parti

Oltre alle modalità di guida, è possibile scegliere tra due livelli di frenata rigenerativa, che va a ricaricare la batteria in fase di rilascio. Comoda la funzione e-Save, che consente di preservare una determinata quantità di energia nella batteria, in modo da poterla utilizzare in un secondo momento (ad esempio, qualora si preveda di passare in una Ztl dove è necessario procedere a zero emissioni).

I vari elementi del sistema hanno un buon livello di integrazione: alla guida non si notano incertezze, ritardi o vuoti, l'erogazione della potenza è sempre omogenea e il passaggio da un motore all'altro è molto rapido. Per quanto riguarda le prestazioni, il contributo del propulsore elettrico è evidente: rispetto alla normale 1.6 PureTech la Hybrid si rivela più brillante grazie alla maggiore coppia disponibile in basso.

Più potenza e sicurezza per la 3008

Nella 3008 Hybrid4, rispetto a quanto visto sulla 508, il 1.6 guadagna 20 cavalli (arrivando a quota 200) e l’auto riceve una seconda unità elettrica che va a spingere le ruote posteriori, rendendo la vettura una trazione integrale e portando la potenza massima complessiva a 300 cavalli. Come controindicazione, tuttavia, va registrata la perdita di 130 litri di capacità per quanto riguarda il bagagliaio, che ora si ferma a 390 litri.

Le quattro ruote motrici, selezionabili tramite un’ulteriore modalità “4WD”, sono un aiuto prezioso in caso di neve e ghiaccio o se si devono affrontare fondi cedevoli come fango o ghiaia. Per quanto non pensata per il fuoristrada, la 3008 ci ha sorpreso per la sua capacità di superare salite sterrate con fondo molto sconnesso e pendenze superiori al 40% senza il minimo slittamento, merito anche di un controllo di trazione ben tarato.

Stessa cosa nelle discese più ripide, dove a facilitare la vita interviene l’Hill Assist Descent Control, che permette al veicolo di procedere a bassa velocità senza dover toccare i freni. Notevole poi la spinta assicurata dai tre motori assieme: la Casa dichiara 5,9 secondi nello 0-100, un dato che ci sembra un po’ ottimistico, anche se l’accelerazione rimane di tutto rispetto per un veicolo di questa tipologia.

L'elettrico non ti abbandona mai del tutto

E quando si scarica la batteria? In tal caso le vetture non possono più procedere a zero emissioni ma l'assistenza delle unità elettriche non abbandona mai completamente. Grazie alla rigenerazione in rilascio, infatti, la batteria conserva sempre una quantità minima di energia sufficiente ad aiutare il propulsore termico in accelerazione o - nel caso della 3008 Hybrid4 - ad assicurare il funzionamento in 4x4.

Su entrambe le ibride del “Leone” servono circa 7 ore per ricaricare la batteria da presa domestica e meno di 2 ore da Wallbox o colonnina pubblica, prestazioni raggiungibili in presenza del caricatore opzionale da 7,4 chilowatt, mentre con quello di serie da 3,7 chilowatt i tempi di ricarica si allungano.

Tutte beneficiano dell'ecobonus

Per mettersi in garage una 508 Hybrid servono almeno 46.980 euro (1.000 euro in più per la station wagon), mentre per la 3008 Hybrid4 il prezzo di partenza è 51.930 euro. Per chi non fosse interessato alle quattro ruote motrici, il suv Peugeot è disponibile anche in versione Hybrid con la sola trazione anteriore e caratteristiche analoghe a quelle della 508. In questo caso il prezzo parte da 44.430 euro, ma su tutte le vetture è possibile usufruire dell’ecobonus statale di 1.500 euro, che arriva a 2.500 euro in caso di rottamazione di un veicolo fino a Euro 3, a cui si possono sommare eventuali incentivi regionali.

Tag

Ti potrebbe interessare

· di Angelo Berchicci

La Casa francese ha diffuso le prime foto della versione ad alte performance della sua berlina. 360 cavalli, trazione integrale e alimentazione ibrida ricaricabile alla spina

· di Angelo Berchicci

Nuova generazione: a scelta benzina, diesel o elettrico. Più grande e più tecnologico, consegne da febbraio 2020 con prezzi da 21mila e 38 mila euro

· di Francesco Paternò

Via alla nuova generazione a batteria, benzina e diesel: “Marchio già pronto a rispettare nel 2020 i limiti delle emissioni in Europa”

· di Giovanni Barbero

Il costruttore francese presenta la versione ibrida plug-in del suo suv. 300 cavalli, 0-100 in 5,9 secondi e 59 chilometri solo in elettrico. In arrivo anche a due ruote motrici