Ultimo aggiornamento  10 luglio 2020 18:19

Tata Nexon, suv elettrico da 18.000 euro.

Elisa Malomo ·

Tata Motors ha presentato Nexon, il suo primo suv a batteria pensato per il mercato indiano (almeno per adesso) che affianca le versioni diesel e benzina. Ma la vera novità sta tutta nel prezzo: le vendite partiranno da circa 18mila euro (1,4 milioni di rupie), circa il doppio della “sorella” a combustione interna ma assolutamente un prezzone rispetto a simili veicoli elettrici nel resto del mondo. 

Potenza e autonomia

A questo prezzo la Nexon, made in India in tutte le componenti, offre un motore elettrico da 129 cavalli, una batteria da 30,9 chilowattora in grado di garantire circa 300 chilometri di autonomia (secondo il ciclo di omologazione indiano Arai). Inoltre, la tecnologia Ziptron permetterà all'auto una ricarica rapida dell'80% in un tempo minimo di un'ora. Fra le dotazioni anche un sistema il sistema di infotainment Harman. 

Prezzo rivoluzionario

Rispetto a qualsiasi altro veicolo elettrico comparibile si mercati esteri, Nexon ha un prezzo rivoluzionario. Basti pensare che la berlina elettrica Nissan Leaf, la prima auto a batteria messa in vendita, parte da 30mila euro. Certo resta solo da capire se le prestazioni e la qualità sono altrettanto rivoluzionarie. 

Mahindra è più avanti

In India c'è chi ha iniziato a investire nell'elettrico da molto prima. Nel 2010, il costruttore indiano Mahindra ha acquistato il 55,2% di Reva Electric Car di Bengaluru,  Casa indiana specializzata nella produzione di auto a batteria - con l'obiettivo di inserirsi nel mercato dei veicoli a basse emissioni. Oggi detiene il 76% dell'italiana Pininfarina e ha già preannunciato i suoi piani futuri: entro il 2021 un suv full-electric.

Tag

Auto elettriche  · India  · Tata  · 

Ti potrebbe interessare

· di Luca Gaietta

L'azienda indiana ha sviluppato il sistema Ziptron per rendere, a partire dal prossimo anno, più affidabili e performanti le sue auto a batteria e zero emissioni