Ultimo aggiornamento  10 luglio 2020 18:17

Peugeot e Total: batterie per l'Europa.

Sonia Mercuri ·

Peugeot e il colosso energetico francese Total hanno avviato una nuova joint venture - chiamata Automotive Cell Company - con l'obiettivo di produrre in Europa batterie per 1 milione di veicoli elettrici dal 2030. La produzione prevista rappresenterà circa il 10-15% del fabbisogno europeo degli accumulatori e richiederà investimenti per oltre 5 miliardi di euro

Il progetto ha il sostegno dei governi di Parigi e Berlino, oltre a quello della Unione europea. In una prima fase – ha specificato Total in una nota - verrà costruito in Francia un impianto di produzione da 8 gigawattora che, in seguito, verrà ampliato fino a triplicare la sua capacità. Nei piani anche uno stabilimento da 48 gigawattora che sorgerà entro il 2030 in Germania.

"Punto di riferimento"

Per la realizzazione dell'iniziativa si attingerà a una parte dei 3,2 miliardi di euro stanziati dall'Unione Europea e destinati ai progetti di ricerca e sviluppo della transizione elettrica i sette Paesi del Vecchio continente. Previsti anche finanziamenti pubblici per un totale di 1,3 miliardi di euro.

Il programma rientra in una strategia più ampia volta a creare un settore competitivo europeo e contrastare il dominio della Cina, il più grande fornitore mondiale di accumulatori per vetture elettriche, e della Corea.

"Automotive Cell Company - ha dichiarato Carlos Tavares, presidente del gruppo Psa - creerà un punto di riferimento nello sviluppo e nella produzione di batterie per le future vetture in Europa".

L'obiettivo elettrico di Total

L'iniziativa si inserisce nell'ambito della strategia Battery Alliance dell'Unione europea alla quale hanno aderito sia Parigi che Berlino annunciando investimenti iniziali complessivi per 6 miliardi di euro. 

Psa sta procedendo sulla via dell'abbattimento delle emissioni e ha annunciato che - almeno in Europa - tutti i suoi modelli (e anche quelli di Fca dopo che sarà diventata operativa la fusione tra i due gruppi che darà vista al quarto costruttore mondiale di auto) avranno una versione elettrificata dal 2021.

Total dal canto suo intende rinforzare, entro il 2025, la rete elettrica europea con l'installazione di 150mila colonnine di ricarica. L'azienda energetica ha anche ricevuto il via libera per installare e gestire oltre 20mila stazioni di rifornimento di energia in Olanda.

Tag

Auto Elettrica  · Automotive Cell Company  · Peugeot  · Total  · 

Ti potrebbe interessare

· di Patrizia Licata

Il chief economist del colosso petrolifero, Joel Couse, prevede un boom dei veicoli a batteria e un calo dell'uso di combustibili fossili dal 2030. Un business da ripensare