Ultimo aggiornamento  08 agosto 2020 21:12

Scooter sharing: a Milano sbarca Acciona.

Marina Fanara ·

A Milano stanno per arrivare gli scooter condivisi della spagnola Acciona, tutti rigorosamente a batteria alimentati da fonti rinnovabili. I dettagli non sono stati ancora ufficializzati, ma Palazzo Marino conferma che il debutto del nuovo operatore (il sesto nel capoluogo per il moto sharing dopo CityScoot, Ecooltra, GoVolt, MiMoto e ZigZag) avverrà a breve, come comunicato anche dalla stessa azienda.

Noleggio a due velocità

Sull'app di Acciona si legge che l'utente potrà scegliere fra due modalità d'utilizzo in base alla velocità con la quale intende guidare il veicolo: chi non ha fretta ed è più attento all'ambiente potrà orientarsi sulla Standard (si può andare a non più di 50 chilometri orari, il massimo consentito in città), per chi pensa di utilizzare il mezzo sulle tangenziali, dove i limiti sono più alti c'è l'opzione Custom, con velocità massima portata fino  80 chilometri orari. In entrambi i casi si paga per il tempo in cui effettivamente è stato usato il mezzo.

Per ogni viaggio la sua CO2 

Il noleggio può anche essere messo in pausa fino a 6 ore al costo di 5 centesimi al minuto. In più, la stessa app attraverso la quale viene gestito l'intero noleggio monitora la quantità di CO2 risparmiata per ogni singolo tragitto. "Noleggiando una nostra moto elettrica stai dando un attimo di respiro al pianeta", sottolinea l'operatore.

Tutti i dettagli (tra cui l'elenco completo delle tariffe, eventuali promozioni, parcheggi) verranno presto divulgati, al momento si sa che la flotta sarà composta da 250 scooter con una cilindrata pari a 125 centimetri cubici.

Dalla Spagna all'Italia

Il servizio di sharing è una delle divisioni di cui si occupa Acciona: la società ha sede a Madrid ed è attiva anche nel campo dell'ingegneria civile, costruzioni, infrastrutture e fonti di energia alternativa.

In Spagna il suo noleggio condiviso di scooter è già operativo, oltre che a Madrid, anche a Valencia, Siviglia, Barcellona, Hospitalet e Saragozza. Ha aperto anche a Lisbona in Portogallo.

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

La data per il debutto slitta a non prima del prossimo 28 gennaio, dopo la sentenza del ricorso presentato al Tar da parte degli operatori esclusi dal bando del Comune

· di Antonio Vitillo

Un nuovo servizio di ciclomotori elettrici in condivisione approda nel capoluogo lombardo. 150 due ruote a batteria con autonomia 100 chilometri. Costo 0.20 centesimi al minuto