Ultimo aggiornamento  05 agosto 2020 21:27

Manley: Fca-Psa, "nessun ritardo".

Redazione ·

Per completare definitivamente l'operazione con Psa "ci vorranno dai 12 ai 14 mesi perche' ci sono molti ambiti in cui operiamo. Non si tratta di un ritardo, e' solo che ci vuole tempo". Cosi' l'amministratore delegato di Fca Mike Manley ha risposto a chi gli chiedeva se ci fossero problemi nella tempistica per la fusione del gruppo italo-americano con quello francese, siglata lo scorso dicembre e che darà il via alla nascita del quarto costruttore mondiale per volumi del settore auto.

Stabilimenti al sicuro

Rispondendo a una domanda su quale potrà essere il destino degli stabilimenti industriali, in particolare nel nostro Paese, il manager ha proseguito: "Sia Fca che Psa hanno la reputazione di essere molto snelle. Snellirle ancora di più non e' un obiettivo chiave".

Per Manley - che avrà un ruolo dirigenziale anche dopo la fusione - "la maggioranza delle sinergie verra' da piattaforme che verranno messe insieme, dall'aumento dei volumi che queste produrranno e dalla coordinazione degli acquisti. Quello e' il vero focus per noi".

Tag

Fca-Psa  · Mike Manley  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Il gruppo francese presenta risultati record in (quasi) tutte le voci. In evidenza i margini dell'auto all'8,5%: valori da marchi alto di gamma. E ora la fusione con Fca

· di Redazione

Il bonus che il gruppo italo americano ha concesso ai lavoratori in Italia è in media di 1.350 euro. Tra tutti gli stabilimenti produttivi si sono distinti Pomigliano e Verrone

· di Redazione

La nuova società è il quarto costruttore di automobili al mondo per volumi, il terzo per fatturato. Elkann presidente, Tavares ceo. Sede in Olanda. Nessuna chiusura di stabilimenti